Vitaliano Trevisan va in scena per due sere sul palco del teatro Del Monaco

Vitalino Trevisan

Vitaliano Trevisan ritorna sui palcoscenici del Teatro Stabile del Veneto in veste di autore e attore con Il Mondo e i Pantaloni, spettacolo prodotto dallo Stabile e inserito nel cartellone estivo “Tutti i gusti del Teatro”  il 6 e il 7 agosto (ore 19) a Treviso al Teatro Del Monaco. L’eclettico artista vicentino, insieme a Giorgio Sangati e ad Angelica Leo, porta sul palco le vicissitudini di un grande, e vecchio, attore drammaturgo che all'apice del suo successo e del riconoscimento per la sua carriera viene travolto da uno scandalo che scombussolerà tutti i suoi piani e le sue aspettative.

La trama

Il protagonista de Il Mondo e i Pantaloni viene insignito del premio Nobel per la letteratura e si fa confezionare un frac. Pochi giorni prima della cerimonia, il vecchio attore, che sta per chiudere le repliche del suo ultimo lavoro, viene denunciato per molestie da una cameriera d’albergo, e la cerimonia viene annullata. Alla delusione e all'amarezza del protagonista, si aggiunge quella della moglie, che, tra l’altro, lo crede colpevole, e la rabbia del figlio, che sperava, grazie al premio in denaro, di sanare i suoi debiti. Alla fine però, il frac sarà comunque consegnato e i pantaloni, che tanto preoccupavano il sarto, risulteranno perfetti.

Vitaliano Trevisan

Nato a Sandrigo in provincia di Vicenza nel 1960, raggiunge la notorietà nel 2002 con il romanzo I quindicimila passi grazie al quale ottiene il Premio Lo Straniero e il premio Campiello Francia 2008 (terza edizione del premio Campiello Europa). Nel 2003 è attore protagonista e co-sceneggiatore, del film Primo amore di Matteo Garrone, girato a Vicenza, in concorso al 54º Festival di Berlino. È inoltre attore nel film Il riparo di Marco Simon Puccioni (miglior film al festival di Annecy nel 2007), oltre che nel film Dall'altra parte del mare di Jean Sarto. Nel 2009 ha un importante ruolo nella serie televisiva R.I.S. Roma - Delitti imperfetti . Nel 2016 è co-protagonista del film Senza lasciare traccia diretto da Gianclaudio Cappai. I suoi testi per il teatro sono stati messi in scena da Valter Malosti, Renato Chiocca e Toni Servillo. Di più recente pubblicazione per Einaudi i Due monologhi, ossia Oscillazioni e Solo RH portato in scena nell'edizione del Festival delle Mura 2007 da Roberto Herlitzka. Tratto e ispirato al suo romanzo Il ponte. Un crollo, il regista Michele Angrisani scrive, nel 2012,  il copione di uno spettacolo teatrale poi portato in scena dalla compagnia teatrale Il Canovaccio, per la regia di Antonello Pagotto e con Diego De Francesco nella parte del protagonista. Nel 2017 vince il Premio Riccione, il più antico e prestigioso premio italiano di drammaturgia, dove già nella precedente edizione (2015) aveva ottenuto la "Menzione Franco Quadri" per la scrittura che maggiormente coniuga la lingua teatrale con quella letteraria.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • "Caccia grossa tra i libri": il teatro degli Alcuni torna in streaming

    • oggi e domani
    • Gratis
    • dal 25 al 26 gennaio 2021
    • Alcuni Teatro Sant'Anna
  • Spettacolo "On, off e il mistero della torta scomparsa"

    • 31 gennaio 2021
    • Zoom
  • Spettacolo "Il diavolo fortunato"

    • 14 febbraio 2021
    • Zoom

I più visti

  • Coronavirus, Mister Italia 2020 non si ferma e diventa "Mister Italia Web"

    • Gratis
    • dal 30 marzo 2020 al 12 aprile 2021
  • Mostra Internazionale d’Illustrazione per l’Infanzia - Le Immagini della Fantasia

    • dal 14 novembre 2020 al 14 febbraio 2021
    • Casa della Fantasia
  • Steve McCurry in mostra a Palazzo Sarcinelli con "Icons"

    • dal 23 dicembre 2020 al 2 maggio 2021
    • Palazzo Sarcinelli
  • Sergio Sini (Treviso 1924-1986), mostra online "La mia Treviso"

    • Gratis
    • dal 17 al 30 gennaio 2021
    • Barchessa Villa Quaglia - webartmostre
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento