rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Eventi Centro

Tra rose sonore 2017 - gran finale: concerti per chitarra e orchestra

Si conclude nell’ultimo week-end di aprile la III Edizione di TRA ROSE SONORE - Una Rassegna sulla Chitarra Storica, partita a gennaio scorso e ‘passata’ per Parigi e Vienna, attraverso Concerti ben forniti di pubblico e interessanti approfondimenti tra Storia della Musica e Storia della Liuteria. Viene dunque il momento, stavolta all’Auditorium L. Stefanini, di condividere (per la prima volta a Treviso!) un Repertorio poco suonato, ma splendido per eleganza e lucentezza ‘mozartiane’. E salgono quindi sul palco i dieci Maestri dell’Orchestra Gino Rossi, pronti ad accompagnare Pierluigi Clemente (Chitarra Mirecourt 1850 ca) e Marco Emmanuele (Chitarra A. Guiot, Modello Panormo, 1840 ca) ne I Concerti per Chitarra e Orchestra del XIX secolo. Un percorso tutto musicale ed emozionale da Ferdinando Carulli ad Antoine de Lhoyer al grandissimo Mauro Giuliani. Virtuosi e Compositori raramente eseguiti in modo così filologico e rispettoso delle sonorità tipiche dell’epoca. Puro ascolto e piacere dell’ascolto. Biglietti: intero, 8 euro; ridotto, 5 euro Prevendita in borgo Cavour 8 a Treviso (c/o MusicAtelier)

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

TREVISO Una Rassegna sulla Chitarra Storica Tra Rose Sonore - I Concerti per Chitarra e Orchestra del XIX secolo L'Associazione Musicale TACTUS è soddisfata della riuscita della sua Rassegna di quest'anno. Iniziata il 21 gennaio u.s. e come sempre condivisa con lo storico Co-Organizzatore e Sponsor Tecnico/Culturale MusicAtelier, Tra Rose Sonore ha infatti dimostrato di poter continare a crescere, nonostante (o, forse, per via de...?) la particolarità degli Strumenti Originali presentati e utilizzati, e malgrado il valore 'di nicchia' che senz'altro porta con sé. D'altronde, via via, le proposte musicali - in particolare suggerite e volute dal Presidente Marco D'Agostino - si stanno facendo sempre più intriganti e interessanti: come ancora dimostra la stessa scelta di questo Ultimo Concerto in Programma. Concerto sicuramente molto gradito al pubblico degli Esperti e agli Studenti dei Conservatori, ma anche adattissimo a quello dei semplici Appassionati e curiosi della Musica.

D'altronde quest'anno la Rete Organizzativa si è anche giovata dell'aiuto di ISTRIT - Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano...; e, per questo Evento Conclusivo, ha potuto 'sincronizzarsi' ulteriormente col M° Stefano Viola del Centro Chitarristico "El Maestro" , nonché col M° Daniele Brancaleoni e con Veneto Cultura Associazione Culturale, cui l'Orchestra Gino Rossi fa riferimento. Primo Tempo: Concerto op. 8 di Ferdinando Carulli e Concerto op. 16 di Antoine de Lhoyer (clicca e leggi la Presentazione Critica del M° P. Clemente) Secondo Tempo: Concerto op. 30 per Chitarra e Orchestra di Mauro Giuliani (clicca e leggi la Presentazione Critica del M° M.Emmanuele) Dunque, dopo le 'sedi istituzionali' dei primi Concerti, ci si trasferisce ora nel bell'Auditorium L. Stefanini: ambiente ampio, ma adatto e collaudato per accogliere e 'coccolare' anche la più delicata acustica delle Chitarre Storiche. Così si preparano a suonare al meglio le due vere 'prime donne' della Serata: una splendida Chitarra Mirecourt (1850 ca) e la superlativa Chitarra A. Guiot (Modello Panormo, 1840 ca). Nelle mani, rispettivamente, dei giovani (ma talentuosissimi!) Maestri Pierluigi Clemente e Marco Emmanuele. Pierluigi Clemente è nato a Udine nel 1994. Ha intrapreso lo studio della chitarra classica all'età di nove anni, sotto la guida di Marcella Colella; poi, ha proseguito con Adriano Del Sal, Iuris Gambini e Paolo Pegoraro. Dal 2008 è iscritto nella classe del prof. Stefano Viola, presso il Conservatorio Jacopo Tomadini di Udine, dove - nel giugno 2016 - s'è diplomato con il massimo dei voti, lode e menzione. Attualmente frequenta il Biennio Specialistico di II livello presso il Conservatorio Antonio Vivaldi di Alessandria, nella classe del prof. Frédéric Zigante. Segue anche i corsi di alto perfezionamento presso il Centro Chitarristico El Maestro di Treviso, col M° Stefano Viola. Ha partecipato a oltre una decina di masterclass d'importanti nomi del mondo della chitarra: Oscar Ghiglia, Stefano Grondona, Carlo Marchione, Lorenzo Micheli, Matteo Mela, Frédéric Zigante, Luigi Attademo, Giampaolo Bandini, Pierluigi Corona, Thomas Offermann, Jorgos Panetsos, Brigitte Zaczec, József Eötvös, Olaf Van Gonissen.

È stato inoltre selezionato, tra i cinque allievi più meritevoli del Conservatorio alessandrino, per partecipare alla masterclass del leggendario chitarrista cubano Manuel Barrueco. Si è imposto, quindi, nei seguenti concorsi nazionali e internazionali per categorie: Concorso G. Rospigliosi di Lamporecchio (PT), nel 2009 e 2012 e 2014; Festival Chitarristico Città di Voghera, nel 2009; premio per la migliore interpretazione delle musiche di Paganini al Concorso Nazionale Chitarristico di Vicoforte-Mondovì (CN), nel 2009; Premio Speciale della Giuria al Concorso Giovanile Forum Gitarre di Vienna (Austria), nel 2011; Concorso Internazionale Giovani Musicisti Premio Antonio Salieri di Legnago (VR), nel 2014 e nel 2016 (premio Magnani per il miglior partecipante della sezione chitarra/arpa). Di particolare importanza, poi, l'assegnazione di una delle quattro borse di studio destinate agli studenti di chitarra previste dal Premio Abbado 2015, istituito dal M.I.U.R. e riservato alle eccellenze artistiche dei Conservatori Musicali Italiani. In collaborazione col Conservatorio udinese, svolge attività concertistica per varie associazioni, circoli musicali e culturali presenti sul territorio: sia in veste di solista che come componente di formazioni strumentali da camera, con escursioni nel repertorio lirico e contemporaneo. Grazie alla collaborazione tra Conservatorio Tomadini, Fondazione Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone e CIDIM, ha suonato recentemente all'Istituto Italiano di Cultura ad Atene e al Palazzo della Musica di Salonicco, nell'ambito del progetto Friuli in Musica. Sarà ancora chiamato a suonare prossimamente in altri Istituti Italiani di Cultura e Ambasciate Italiane, in Europa e non solo. Suona una Chitarra del Maestro Liutaio L. Locatto e uno Strumento Storico, originale dell'800, della Scuola di Mirecourt (già MusicAtelier Collection). Marco Emmanuele, nato a Treviso nel 1996, s'è diplomato col massimo dei voti, la lode e la menzione speciale d'onore sotto la guida del Maestro Stefano Grondona, presso il Conservatorio di Musica Arrigo Pedrollo di Vicenza. Nel 2016 è stato selezionato, in veste di solista, per i concerti dei migliori allievi del Conservatorio. Attualmente frequenta il Biennio Specialistico ad indirizzo interpretativo-compositivo presso la stessa istituzione, e segue i corsi del Maestro Laura Mondiello presso la Scuola Diocesana di Perfezionamento Santa Cecilia di Brescia, dove nel 2016 è stato insignito della borsa di studio Luca Salvadori. Ha inoltre ottenuto, per due anni, la borsa di studio Giorgione per meriti artistici, al Liceo Musicale Giorgione di Castelfranco Veneto (TV). Ha partecipato a numerose masterclass tenute da musicisti di fama internazionale come: Paul Galbraith, Carles Trepat, Giuseppe Carrer e Arturo Tallini. Si è imposto in numerosi concorsi; da nominare - per importanza - la Menzione Speciale al Concorso Giovani Interpreti di Tombolo (PD), nella sezione e categoria unica aperta a tutti i musicisti di qualsiasi età. Svolge un'intensa attività concertistica, che lo ha portato a esibirsi presso numerose e prestigiose rassegne. Accanto all'attività di solista, affianca quella di duo col fisarmonicista Mirko Satto, con il quale - nel 2015 - si è esibito per la Radiotelevisione Slovena a Capodistria e in diverse altre rassegne, con un repertorio in specie dedicato ad Astor Piazzolla. In collaborazione col Conservatorio di Castelfranco Veneto, ha realizzato una raccolta di studi ed esercizi didattici sulla tecnica del tremolo. A luglio del 2016 ha inciso The Blue Guitar: suo primo lavoro discografico, dedicato all'omonima sonata dell'inglese Michael Tippett. Suona uno Strumento d'Epoca: una Chitarra Guiot in Panormo Style (MusicAtelier Collection). Insegna presso Studio Musica (TV). Accanto a loro - come detto - l'Orchestra Gino Rossi. Archi che, per l'occasione, utilizzeranno il cantino in budello. Archi i quali - sempre per il medesimo sforzo di aderenza filologica - suoneranno col diapason a 430 Hz… Meglio di così?! Un ringraziamento sentito va qui al Direttore M° Claudio Doni. Con lui i Primi Violini: Daniele Brancaleoni, Francesca Bonomo e Massimiliano Tieppo. Poi, i Violini Secondi: Giorgio Baldan e Gianpiero Zanocco. Quindi le Viole: Andrea Moro e Francesco Lovato. Coi Violoncelli - Massimo Raccanelli Zaborra e Federico Toffano - e Michele Gallo al Contrabbasso. Ove richiesto, i Timpani ad libitum sono invece suonati da Carlos Alfredo Burci. L'Orchestra - nata in seno a Veneto Cultura Associazione Culturale - non a caso è intitolata a un pittore. Essa, infatti, vuole rappresentare un esperimento di 'ponti culturali' e di ricerca nell'ambito della Musica Classica. Dare spazio alla popolare e splendida Chitarra è sembrato essere ai suoi Maestri - tutti provenienti dal mondo barocco filologico - il punto di partenza migliore. Un'opportunità tra l'altro per supportare e lavorare con giovani riconosciuti talenti. A partire dalle ore 20:45, in viale Terza Armata 35 a Treviso. --- Non da ultimo, l'Associazione Musicale TACTUS ci tiene qui a ringraziare tutti i Patrocinatori/Sponsor che - con la loro generosità, ovvero mettendo a disposizione necessari servizi/competenze o beni tecnici/materiali - hanno reso possibile un'ottimizzazione dei costi. E una concreta rete di 'solidale condivisione culturale'. E' per questo dovuta un particolare citazione di: • Assessorato alla Cultura Comune di Treviso - Ass. Prof. Luciano Franchin (disponibilità delle belle Location) • Fabio Marcon Top Global Family Banker - Banca Mediolanum (Main Sponsor) • MusicAtelier (Format, Sponsoring Tecnico, Consulenza Culturale) • ISTRIT - Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano... (Co-Organizzatore) • Perini Architetti (Sponsor Tecnico) • Sartorato Costruzioni (Sponsor) • Ortopedia Sanitaria Ovest (Sponsor) • BHR TREVISO HOTEL (Sponsor Tecnico). L'Ufficio Stampa/Comunicazione è tenuto da SASSI di Rosa B. Nicolini (Copywriting Agency). Il progetto grafico - realizzato in stretta collaborazione con Rosa Benedicta Nicolini (copywriting, desktop publishing) - è di Antonella Potente, per Associazione Culturale Musicale TACTUS.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra rose sonore 2017 - gran finale: concerti per chitarra e orchestra

TrevisoToday è in caricamento