Naives, la band indie londinese in console al Dump

Naives

Arrivano direttamente da Londra gli ospiti internazionali del prossimo weekend musicale al Dump. Sono i Naives, il trio indie-pop in cima alle classifiche globali degli ascolti online che scenderà dal palco e salirà in console venerdì sera. Una performance singolare, per questo gruppo emergente, che curerà il Djset al fianco dei trevigiani Creso, Butyreux e Benny Rou in occasione dell’atteso ritorno di “VeriDisQuo” in Galleria Bailo. Un inizio col botto, dunque, per la lineup che al Dump, questa settimana, si preannuncia ricchissima. Si parte, infatti, giovedì alle 19.30 con “Letture da Bagno”: Reading di celebri racconti brevi insieme ad Andrea Alfieri - scrittore, ghostwriter e autore per la Scuola Holden - e Lorenzo Sartorello - illustratore e musicista. Sabato, DjSet dai toni oscuri e underground con le sonorità new wave e post punk curate da Diego Merletto e Giorgio Ricci. Domenica, infine, spazio al migliore Jazz internazionale con il concerto del Gianluca Carollo Quartet in collaborazione con il festival Treviso Suona Jazz.

Venerdì 31 gennaio – “VeriDisQuo” con Creso, Butyreux, Benny Rou e Naives – Torna al Dump la serata che sta facendo impazzire tutta la Marca e non solo con una texture unica di House, Funk, Tropical, Nu e ItaloDisco. Un DjSet mai scontato, che sorprenderà le folle anche questo venerdì con tre ospiti internazionali. Ad affiancare Creso, Butyreux e Benny Rou alla console, arriva Naives, indie band londinese nata nel 2013 dall’incontro di Marc, Lapo e Marius. Ad ispirare il progetto musicale del trio, il comune interesse per il pittore naïve Henri Rousseau. Un artista dallo stile tropicale del pittore che si fonde perfettamente con la loro musica, descritta dai critici come “surefire hit” e “a gloriously sunny piece of pop music”. Una band emergente, dunque, con una proposta di successo, trasmessa da BBC radio, Amazing Radio, Represent Radio, Hoxton Radio, Shoreditch Radio, Capital FM ,Rai Radio 2, Oui FM France e MTV. In particolare, la traccia “Crystal Clear” – dichiarata “Favourite single of the year” dalla rivista americana Impose – è stata inclusa sia nella “Spotify Top 50 Viral Tracks All Genre Chart” sia nella “New Music Friday Playlist” in Australia e Nuova Zelanda. Nel 2019 la band ha partecipato a “The Apprentice UK”, serie TV della BBC che dà un'enorme esposizione al singolo “I Have To Go”, prodotto ed eseguito live durante il programma. In questi anni il gruppo ha suonato fianco a fianco alle migliori UK’s indie band (Friendly Fires, Bloc Party, Is Tropical, Mystery Jets, Slow Magic Reptile Youth, Circa Waves) nei migliori palchi e clubs di Regno Unito, Francia, Germania, Svizzera, Italia, Spagna e Stati Uniti. Ore 21.30

Sabato 1 febbraio – “From the Eighties to the Future” con Diego Merletto e Giorgio Ricci – Trent'anni di sonorità new wave, post punk, electro, dark, synth pop sul confine di due millenni con Diego Merletto (The Frozen Autumn) e Giorgio Ricci (Blackbeat - Templebeat) nella location più underground del centro storico di Treviso. Ore 21.30.

Domenica 2 febbraio – Gianluca Carollo Quartet + Jam Session – Riprendono con il 2020 gli appuntamenti jazz seguiti da Jam Session in collaborazione con il festival Treviso Suona Jazz. Domenica sera, salirà sul palco del locale della Galleria Bailo il quartetto capitanato dal trombettista Gianluca Carollo, accompagnato da Bruno Cesselli (piano), Stefano Senni (contrabbasso) e Luca Colussi (batteria): quattro musicisti d'eccellenza che daranno vita ad un'esibizione animata da un grande interplay e una costante ricerca creativa e melodica. Gianluca Carollo è dal 2009 è titolare della cattedra di Musica d’Insieme jazz e coordinatore di dipartimento al Conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto. È inoltre docente di Tromba Jazz al Conservatorio “Tartini” di Trieste. Nel corso della sua carriera jazzistica ha collaborato con Maria Schneider, Carla Bley, Steve Swallow, Kenny Wheller, Aldo Romano, Mainard Ferguson, Ernie Watts, Franco D’Andrea, mentre in ambito pop si ricordano le esibizioni con James Brown, Amii Steward, Zucchero, Claudio Baglioni, Gino Paoli, Tiziano Ferro e molti altri. Bruno Cesselli, tra i più conosciuti e apprezzati pianisti jazz in Europa, vanta collaborazioni con Art Farmer, Lee Konitz, Kenny Wheeler. Stefano Senni, uno dei più richiesti contrabbassisti del nostro Paese, è stato vincitore nel 2011 del referendum nazionale Insound per la sua categoria, è membro stabile del collettivo ElGallorojo, del Parco Della Musica Jazz Lab diretto da Enrico Rava, e fa parte del quintetto "I Visionari" di Stefano Bollani. Completa il quartetto Luca Colussi, batterista dalla lunga esperienza con esibizione al fianco di David Liebman, Francesco Bearzatti, Fabrizio Bosso. A seguire, Jam Session. L’appuntamento, dedicato alle performance sperimentali e alla condivisione, aperto ai musicisti, abili e non, che potranno mettere alla prova la loro abilità di improvvisatori insieme ad altri strumentisti, magari creando anche future collaborazioni! Chitarristi e i Bassisti sono invitati a portare il loro strumento! Tastiere e Batteria saranno a disposizione in loco. A partire dalle ore 21.00.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Ero uno zombie ma sono guarita": la battaglia di Anna contro l'anoressia diventa una mostra

    • Gratis
    • dal 1 marzo al 30 aprile 2021
    • Trieste, via Cau de Mezo
  • Steve McCurry in mostra a Palazzo Sarcinelli con "Icons"

    • dal 23 dicembre 2020 al 2 maggio 2021
    • Palazzo Sarcinelli
  • A Treviso la mostra "Renato Casaro - L'ultimo cartellonista del cinema"

    • dal 28 febbraio al 30 settembre 2021
  • “Morire di Mafia”: quattro eventi on line con i ragazzi del liceo Duca degli Abruzzi

    • dal 9 aprile al 7 maggio 2021
    • pagina Youtube del Comune di Treviso
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento