“Viaggio segreto tra i quadri”: chiude la rassegna paesi, storie e bambini 2019

  • Dove
    Area parrocchiale
    Indirizzo non disponibile
    Zenson di Piave
  • Quando
    Dal 01/09/2019 al 01/09/2019
    17:00
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni
    Sito web
    alcuni.it

ULTIMO APPUNTAMENTO di Paesi, Storie e Bambini 2019: il teatro nelle piazze della Marca Trevigiana! Domenica 1 settembre a Zenson di Piave con “Viaggio segreto tra i quadri” di Fata Corolla e Fata Valeriana

Si chiude a Zenson di Piave l’edizione 2019 di Paesi, Storie e Bambini 2019: il percorso teatrale, ideato da Gli Alcuni, che si snoda attraverso gli spazi pubblici della provincia di Treviso è in programma per domenica 1 settembre alle ore 17.00 presso l’area parrocchiale di Zenson di Piave vede in scena la compagnia Gli Alcuni con Fata Corolla e Fata Valeriana (le attrici Anna Manfio e Anna Giusti) nello spettacolo “VIAGGIO SEGRETO TRA I QUADRI”, una delicata fiaba contemporanea sul tema dell’ambiente, che parla anche di arte, per la regia di Anna Manfio.

Sergio Manfio, direttore artistico de Gli Alcuni, a conclusione della rassegna afferma: “Per fortuna nel nostro tempo così tecnologico, spesso distratto e frettoloso, c’è ancora la possibilità di narrare storie per i bambini, di viverle insieme a loro… Siamo felici di essere riusciti – insieme ai responsabili della Cultura dei Comuni partecipanti e con altre realtà del territorio – a “costruire” una interessante rassegna itinerante di spettacoli di qualità, che contribuirà senza dubbio alla coesione territoriale, e consentirà di tessere nuovi rapporti tra le persone. I giovanissimi e le loro famiglie verranno idealmente uniti dal teatro che – oltre all’aspetto ricreativo – offre sempre interessanti spunti di dialogo e interazione”

COSA RACCONTA LO SPETTACOLO – Un vecchio detto recita: “C’è qualcuno seduto all’ombra oggi perché qualcun altro ha piantato un albero molto tempo fa”. Questa frase sembra però essere completamente sconosciuta alla perfida Maga Cornacchia, che vuole distruggere i fiori e gli alberi della terra cominciando proprio da quelli contenuti nei quadri, e il perché lo scopriremo presto. Una volta distrutti gli alberi e i fiori all’interno dei dipinti, la gente, un po’ alla volta, perderà la memoria di come erano belle le ninfee di Monet, i girasoli di Van Gogh, il canestro di frutta di Caravaggio… e anche i fiori e gli alberi non avranno più modelli da seguire per fiorire e crescere. Grazie a un potente incantesimo le due fate Corolla e Valeriana acquisiranno il potere di entrare nei musei, camuffate da quadri famosi, per cercare di mandare all’aria i piani di Maga Cornacchia. Ci riusciranno? Questo è un segreto che non possiamo svelarvi…

NOTE DI REGIA – I Girasoli di Van Gogh, le Ninfee di Monet, Il canestro di frutta di Caravaggio: cos'hanno in comune questi capolavori? Raffigurano fiori e elementi vegetali. Questi soggetti offriranno alle due attrici lo spunto per parlare di arte e di memoria al giovane pubblico.
Maga Cornacchia vuole far dimenticare la bellezza dei colori della natura, agendo sull'arte e cancellando i colori dei dipinti, che diventeranno tutti grigi… Lo spettacolo desidera unire la valenza didattico-educativa del tema del senso dell'arte nella memoria e della salvaguardia della bellezza come bene condiviso, con quella fiabesca ed avventurosa del teatro.

Coinvolgere il giovane spettatore tramite la chiave magica consente di accostare al divertimento e all'emozione la riflessione sul rispetto per gli elementi naturali e per il patrimonio artistico e l'amore per la tradizione della fiaba dentro cui si incasella la vicenda. Nel tentativo di sconfiggere l'antagonista Maga Cornacchia, si viene a conoscenza di come lo spirito creativo sia un'arma potentissima per la soluzione di problemi e di come la fantasia trasformi quello che vediamo, offrendo nuove chiavi di lettura. Nel corso del dipanarsi della storia, il pubblico acquisisce la consapevolezza che la natura e la bellezza dell'arte vanno difese e protette, ed è chiamato, divertendosi, a riflettere sul tema.

INFORMAZIONI E COSTI: ingresso a offerta libera |in caso di maltempo lo spettacolo sarà presso Auditorium delle scuole medie di Zenson di Piave | Informazioni allo 0422.421142 e distribuzione@alcuni.it oppure presso l’Ufficio Cultura del comune dello spettacolo..
I bambini potranno collezionare e accumulare i timbri che le compagnie faranno alla fine di ogni spettacolo nella tessera della rassegna, in modo da ottenere sconti e regali.

Si ringraziano I comuni, le pro loco e le organizzazioni coinvolte nella rassegna: Comune di Miane e Pro Loco di Combai, Comune di Crocetta del Montello, Comune di Meduna di Livenza, Comune di Valdobbiadene, Comune di Cornuda, Comune di Arcade, Comune di Breda di Piave, Comune di Susegana, Comune di San Fior, Comune di Zenson di Piave, Centro Commerciale L’Arsenale di Roncade e Best Western Premier BHR Treviso Hotel. La rassegna, che fa parte del progetto Reteventi, è realizzata con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed è realizzata in collaborazione con Regione Veneto e Provincia di Treviso.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Montebelluna dedica una mostra a Thomas Edison: «L'uomo che inventò il futuro»

    • dal 17 novembre 2019 al 31 maggio 2020
    • Meve
  • Film a soli 3 euro dopo lo shopping: l'idea del Multisala Corso

    • dal 28 ottobre 2019 al 30 giugno 2020
    • Multisala Corso Treviso
  • A Oderzo una mostra con 50 corredi ritrovati negli scavi dell'antica necropoli romana

    • dal 23 novembre 2019 al 31 maggio 2020
    • Museo archeologico Eno Bellis
  • Pillole di bon ton sul web con l'imprenditrice Giuliamaria Dotto Pagnossin

    • Gratis
    • dal 27 marzo al 31 luglio 2020
    • ogni venerdì nei canali ufficiali dell’agenzia di eventi (basterà digitare @giuliamariadotto su Youtube, Facebook o Instagram)
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento