I venerdì della cultura - Winston Churchill fra mito e realtà

I VENERDI’ DELLA CULTURA

Winston Churchill fra mito e realtà

9 aprile, ore 18

Roberto Scevola, docente di Diritto Romano presso l'Università degli Studi di Padova, è il relatore del prossimo appuntamento de “I Venerdì della cultura”.
Tema dell’incontro sarà: Winston Churchill fra mito e realtà.
Nel pieno rispetto delle disposizioni di contenimento del Covid, la conferenza sarà in diretta streaming, collegandosi alla pagina Facebook della Fondazione Cassamarca e sarà possibile poi rivederla sul canale YouTube di Fondazione Cassamarca accedendo direttamente dal sito: www.fondazionecassamarca.it.
Il progetto è sostenuto dalla società Carlo Alberto Srl.
L’appuntamento è alle ore 18.00.
Ricordiamo anche i prossimi appuntamenti che saranno:
• Venerdì 16 aprile: L’orgoglio di Sisifo ovvero della Resistenza (Alberto Camerotto, Università Ca’ Foscari)
• Venerdì 23 aprile: Dante in Germania. Mjriam Mansen, Università Ca’ Foscari di Venezia - Marco Rispoli, Università di Padova
• Venerdì 30 aprile: La tela del mito. Storie e contro-storie di Enea il Troiano, Mario Lentano, Università di Siena

*****
Abstract

“Voi chiedete: qual è la nostra meta? Rispondo con una parola sola: la vittoria. Vittoria a ogni costo, vittoria a dispetto di tutto il terrore, vittoria per quanto lunga e difficile possa essere la strada. Perché senza vittoria non c’è sopravvivenza”. Winston Churchill è celebre per il coraggio e la determinazione con cui, durante la Seconda Guerra Mondiale, guidò la Gran Bretagna nella resistenza al nazismo. Contrario all’arrendevole autolesionismo insito nella logica della ‘pace a qualsiasi costo’, Churchill assunse la completa e personale responsabilità di imponenti operazioni militari, come l’evacuazione di Dunkerque e la battaglia d’Inghilterra, con cui fermò l’arrembante avanzata tedesca. Contribuì poi – malgrado forti perplessità iniziali – alla realizzazione dello sbarco in Normandia, ispirando infine gli equilibri postbellici tra guerra fredda, distensione e unificazione europea. La sua figura ha acquisito presso i posteri profili quasi mitologici ed è stata sottoposta recentemente a rinnovate analisi che hanno consentito di esaminarne alcuni risvolti poco esplorati sul piano documentale, attestando ancora una volta l’efficacia della sua azione politico-militare avverso i totalitarismi.

ROBERTO SCEVOLA, Laureato in Scienze Politiche, Giurisprudenza e Storia, nonché Dottore di Ricerca, insegna Diritto Romano nell’Università di Padova; molto attento anche ai fenomeni collaterali al diritto, si è inizialmente occupato di pensiero politico sotto la guida di Gianfranco Miglio presso l’Università Cattolica di Milano. Autore di cinque monografie romanistiche, tra cui un volume in due tomi sugli aspetti giuridici dell’utilitas publica, ha pubblicato numerosi saggi e contributi, alcuni dei quali direttamente afferenti alla contemporaneità: in particolare, Mandela. Dall’ombra del patibolo alla luce della giustizia (2019), Norimberga. Il processo (2020) e Winston Churchill (2021). Convinto assertore della Buildung come esigenza di formazione permanente e completa, ha trascorso prolungati periodi di ricerca presso l’Università di Monaco di Baviera; sta ora svolgendo, fra gli altri, studi su Otto von Bismarck e indagini sull’ideologia dei circoli di opposizione al nazismo durante la Seconda guerra mondiale.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • "Ero uno zombie ma sono guarita": la battaglia di Anna contro l'anoressia diventa una mostra

    • Gratis
    • dal 1 marzo al 30 aprile 2021
    • Trieste, via Cau de Mezo
  • Coronavirus, Mister Italia 2020 non si ferma e diventa "Mister Italia Web"

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 30 marzo 2020 al 12 aprile 2021
  • Steve McCurry in mostra a Palazzo Sarcinelli con "Icons"

    • dal 23 dicembre 2020 al 2 maggio 2021
    • Palazzo Sarcinelli
  • A Treviso la mostra "Renato Casaro - L'ultimo cartellonista del cinema"

    • dal 28 febbraio al 30 settembre 2021
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento