menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: nella Marca è "Primavera" da mostre d'arte

Sbocciano i fiori nel trevigiano ed è quindi l'ora di fare due passi immersi nella cultura tra gli Impressionisti e Francis Bacon a Treviso, fino a Bellini a Conegliano

MANIFESTAZIONI Uomini a raccolta nella giornata di venerdì in quel di San Fior! Arriva infatti l'attesa "Fiera dell'erotica" con tante super dive del mondo dell'hard internazionale, il tutto presentato da Maurizia Paradiso. Sabato invece è l'ora del Giappone con "Jappy Hour & Expo paper" da Ikiya a Treviso (che propone anche "Yoga, Zen & Tea"), oltre a  "Arti&BIO" in piazza Pola per il biologico e l'artigianato e "Susegana in fiore - Mostra mercato florovivaistica". 

CONCERTI & TEATRO Il primo evento che vogliamo proporvi è a Castelfranco Veneto presso l'Art Voice Academy con il rock blues internazionale di Hot Coals band per la rassegna "Spazio Live", poi però abbiamo anche la nota cantante "Cheryl Porter" a Ca' del Poggio per un concerto a sostegno del progetto "Vela per tutti", per l'utilizzo della barca a vela per favorire la riabilitazione dei disabili, il tutto con il coneglianese Giovanni Galifi. Dopodichè ecco anche la finale della 1^ edizione del concorso vocale "Le note del cuore" a Zero Branco (città che vedrà anche in scena l'Arezzo Wave Contest Veneto) , oltre all'atteso concerto del soprano inglese Emma Kirkby e del liutista svedese Jakob Lindberg in Fondazione Benetton a Treviso. Non è però finita qui, nel weekend ci saranno anche Luca Bonaffini a Sarmede con il tour "La protesta e l'amore", il blues di Greg Izor & Vintage People trio al Corner Live di Mareno di Piave, "Respiro delle statue" di R.M. Rilke in Villa Emo a Vedelago e la stella del violino Makiko Iwakura per gli Asolo Matinée. Non siete ancora contenti? Attenzione anche a "Sylnik live" al Pepenero di Moriago della Battaglia. 

Per quanto riguarda il teatro invece, l'appuntamento sicuramente da non perdere è con Glauco Mari e Roberto Sturno che portano sul palco "Edipo" al Teatro Comunale di Treviso. Nel fine settimana però potrete anche partecipare a "Elettra con il vento tragedia" a Villa Benzi di Caerano San Marco e ovviamente l'attesissimo Natalino Balasso al Teatro Duse di Asolo con "Toni Sartana e le streghe di Bagdad" per Centorizzonti. Infine, per i più piccoli, Gli Alcuni portano sul palco il cabaret di "Un cartoon candidato Premier" al Teatro Comunale di Trevignano.

INCONTRI, CIBO&VINO Apriamo questa sezione con l'atteso appuntamento di Eat's Conegliano di sabato che porterà i degustatori a conoscere le eccellenze firmate “Appennino Food – La dispensa di Amerigo”, rinomata azienda bolognese fondata a Sasso Marconi nel 1988 dai fratelli Dattilo, che produce salse per primi piatti, creme di ortaggi e delizie al tartufo. Sughi pronti di grande qualità, anche a base di cacciagione, da assaporare con vari formati di pasta preparata dal bistrò di Eat’s. Nei calici ad accompagnare ragout e salse ci saranno i vini siciliani Cusumano di Contrada San Carlo (Palermo), presentati da Giuseppe Gigliodoro. Sempre a tema "cibo" è anche la "Festa del papà" all'Antica Osteria Zanatta di Maserada e "Brunch del papà" in Villa Tiepolo Passi a Carbonera. Infine, per chi ama la storia e l'arte culinaria, un convegno.degustazione a Treviso dal titolo "A pranzo nel Rinascimento per i 500 anni delle mura cittadine".

Nel fine settimana a Treviso arriva poi il "Torneo internazionale di scacchi Città di Treviso" alla Biblioteca Zanzotto, ma anche "Gioca l'arte - Laboratorio espressivo per bambini". Fuori città, invece, troviamo la presentazione del libro "La battaglia di Vidor nella Grande Guerra", a Quinto la conferenza "Le navi tonde e le imbarcazioni endolagunari", a Ponzano Veneto lo "Zanella Open day" e a Zero Branco la 1^ edizione del Premio Solidarietà Angela Dell'Anna. Se ancora siete poco convinti, vi proponiamo anche l'incontro "L'online straccerà la carta stampata" a Montebelluna e pure "Verso una green society" con la Chiave di Sophia che presenterà a Conegliano il secondo numero della sua rivista "filosofica".

MOSTRE Apriamo questa sezione con, a Ca' dei Carraresi, la mostra "Francis Bacon. Un viaggio nei mille volti dell'uomo moderno". L'esposizione cercherà di focalizzarsi soprattutto sulla produzione italiana delle sue opere, in quanto rappresentazione della “maledizione del corpo e dell’anima” che attanagliò l’individuo moderno, interpretabile alla luce della psicanalisi, della filosofia e della psicologia. L’esposizione, organizzata da Kornice, offrirà l’incredibile opportunità di “entrare nella mente” dell’artista, di comprenderne i dubbi, le angosce e le ragioni che lo spinsero a scegliere i suoi soggetti, attraverso l’analisi della Francis Bacon Collection of the Drawings Donated to Cristiano Lovatelli Ravarino, delineata all’interno di relazioni e vita privata che si intrecciano nella storia. Ca' dei Carraresi che però offre contemporeanamente anche l'esposizione "Cieli boreali" di Chiara Tordin.

Continua poi anche "Storie dell'Impressionismo" organizzata da Linea d'ombra di Marco Goldin al Museo di Santa Caterina. Un'esposizione di opere d'arte di Gauguin, Renoir, Van Gogh e Monet...oltre ad altri e numerosi artisti internazionali, anche "moderni", per ricostruire non una sola storia, ma le molte storie dell’Impressionismo. Tutto ciò che si raccoglie nei temi del ritratto, della natura morta e ovviamente del nuovo paesaggio dipinto. Perché il pubblico, più di sempre, si possa emozionare davanti a tanta bellezza. Questa mostra non racconta solo, canonicamente, quel mezzo secolo che va dalla metà dell’Ottocento fino ai primissimi anni del Novecento. Ma anche quanto la pittura in Francia aveva prodotto, con l’avvento di Ingres a inizio Ottocento, nell’ambito di un classicismo che sfocerà, certamente con minore tensione creativa, nelle prove, per lo più accademiche, degli artisti del Salon.

Dopodichè vi consigliamo anche "Bellini e i Belliniani" al Palzzo Sarcinelli di Conegliano: la mostra prosegue le esplorazioni sulle trasformazioni dei linguaggi della pittura veneziana e veneta negli anni magici tra Quattro e Cinquecento. L'esposizione è, dunque, un’occasione per interrogarsi sull’eredità belliniana, ricostruendo con originalità una rete di rapporti e connessioni, mettendo in luce il raffronto possibile tra storie e opere, protagonisti e comprimari su palcoscenici diversi e alternativi e tuttavia legati da analogie e contiguità logiche e strutturali. Ancora poco convinti? Allora vi proponiamo anche la mostra "Paolo Pavan" in Piazzetta Torre per "Mecenate Tea Lounge", "Strobo - Musica per fotogrammi" di Marco Zambon alla Pizzeria Piola e "From object to exposure" da TRA - Treviso Ricerca Arte, sempre a Treviso. Infine, particolare attenzione merita anche la "2^ Mostra-scambio di modellismo statico e dinamico" a Salgareda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento