rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
WeekEnd

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: è l'ora del binomio formaggio e asparago!

Le due manifestazioni più attese del fine settimana sono "Aspettando Cheese" a Cavaso del Tomba e "Nozze d'oro per l'asparago di Badoere"! Ma non mancano nemmeno i concerti e gli spettacolo teatrali, oltre alle innumerevoli mostre d'arte su tutto il territorio!

MANIFESTAZIONI La manifestazione più attesa del fine settimana trevigiano è sicuramente "Aspettando Cheese" a Cavaso del Tomba: una due giorni all’insegna del formaggio di qualità, per degustare prodotti unici - buoni, puliti e giusti - attraverso la loro storia conoscere il territorio, confrontarsi sui temi della sostenibilità e del valore sociale delle scelte alimentari. Sempre a tema 'cibo' è poi anche "Le nozze d'oro dell'asparago di Badoere": nella Sala Polivalente di Morgano oltre a degustare un ricco buffet a base di asparago verde e bianco, ci sarà l’occasione di assistere alla presentazione di due libri pensati per la celebrazione del 50° anniversario. Se invece amate il vino, tre sono gli appuntamenti da non perdere sulle colline trevigiane, ossia: la "61^ Mostra del Valdobbiadene DOCG" a Farra di Soligo, la "38^ Mostra del Valdobbiadene DOCG Rive di Colbertaldo e Vidor" o ancora la "53^ Mostra dei Vini d'annata e del Conegliano Valdobbiadene Docg" a Cordignano. Se rimanete in centro storico, però, non potete mancare a "Treviso Fior di Città 2017": torna infatti lo spettacolo della primavera. Due giorni di festa, profumi e colori che avranno come protagonisti i fiori, il tutto tra decine e decine di eventi per tutti i gusti e le età! Infine, se vi piacciono i mercatini, non potete perdere la "Mostra dell'artigianato familiare" a Ceneda di Vittorio Veneto!

CONCERTI & TEATRO Continua nel weekend il Festival Scalzo "Fantarealismo", al Bhr Hotel di Quinto, che si concluderà domenica con una serata celtica animata dal giovanissimo gruppo delle Aradya, mentre sabato, per gli amanti del jazz,ci sarà l'esibizione gruppo Giazzati 4et. Se poi vi piace il cinema, non potete perdervi in centori città "Susanna" in Ca' dei Ricchi, amore e risate con Cineforum Labirinto e l'accoppiata Cary Grant e Katharine Hepburn. Per quanto riguarda il teatro, poi, ecco che vi segnaliamo lo spettacolo "Il prezzo" con la Compagnia Orsini al Teatro Mario del Monaco di Treviso, "La donna tra bellezza e mistero" presso la Biblioteca di Montebelluna e al Teatro del Pane di Villorba "La famiglia Soufflé".

Per la buona musica, invece, i nostri consigli sono per il duo "Le Scians" al Corner Live di Mareno di Piave (che sabato presenta anche l'attesissimo Jak Jaselli con il suo nuovo tour "The Mixtape"), il concerto "Del portar della lingua" a Cornuda, il folk rock italiano di Verdecane per la rassegna Spazio Live di Art Voice Academy a Castelfranco e anche l'ultima serata con il concorso musicale "Arezzo Wave Contest / Veneto" a Zero Branco. Nel weekend però i cantanti più attesi sono forse i "Piero De Luca & Big Fat Mama" al Mattorosso di Montebelluna. Altri appuntamenti interessanti sono però anche la "Messa in si minore di J.S.Bach" con il M° Marcon presso la Chiesa di San Nicolò a Treviso, il concerro gospel dle coro "Note in blu" a Valdobbiadene o ancora "Asolo Matinée con Tobias Haunhorst".

INCONTRI, CORSI, CIBO & VINO Apriamo questa sezione con una prima carrellata di incontri per tutti i gusti! A Cornuda ad esempio potete trovare "Quando la parola incontra la musica", "Scuola di natura 2017" a Crocetta del Montello, "Adolescenza e sessualità" a Villorba, a Giavera del Montello "La lunga strada - Le donne e la politica 70 anni dopo il voto" e anche il "Convegno interdiocesano sul turismo religioso" a Pieve di Soligo. Vi piace poi il vino e il buon cibo? Allora non potete mancare a "Fuori Vinitaly" alla Cantina Pizzolato di Villorba e a "Cena di selvaggina" a Colbertaldo di Vidor per la "Festa del cacciatore"!

Se però volete qualcosa di veramente diverso, allora fa per voi "Escape Room - La Cripta" a Crocetta del Montello, un evento temporaneo di un solo mese in cui mettere a punto l'ingegno in un gioco di squadra! Se invece preferite i corsi, vi proponiamo: "Gioca l'arte - Laboratorio espressivo per bambini" a Treviso, il laboratorio esperienziale per sperimentare il dono dell'amore "Qualcuno ci ama" a Montebelluna e "Il lato oscuro della Luna: Lilith, la Luna nera" a Silea. Infine, se amate lo sport, fa per voi il "Torneo interregionale scolastico di dama a squadre" a San Zenone degli Ezzelini.

MOSTRE Apriamo questa sezione con, a Ca' dei Carraresi, la mostra "Francis Bacon. Un viaggio nei mille volti dell'uomo moderno". L'esposizione cercherà di focalizzarsi soprattutto sulla produzione italiana delle sue opere, in quanto rappresentazione della “maledizione del corpo e dell’anima” che attanagliò l’individuo moderno, interpretabile alla luce della psicanalisi, della filosofia e della psicologia. L’esposizione, organizzata da Kornice, offrirà l’incredibile opportunità di “entrare nella mente” dell’artista, di comprenderne i dubbi, le angosce e le ragioni che lo spinsero a scegliere i suoi soggetti, attraverso l’analisi della Francis Bacon Collection of the Drawings Donated to Cristiano Lovatelli Ravarino, delineata all’interno di relazioni e vita privata che si intrecciano nella storia. Non è tutto però, perchè qui potrete trovare anche la mostra "Giappone fiorito": la mostra racconta la vita e la natura del Giappone antico attraverso le opere dei grandi artisti del XIX secolo: Hokusai e Hiroshige. Un’ampia selezione di Ukiyo-e accoglierà i visitatori con immagini del Monte Fuji, di Edo (l’odierna Tokyo), di Kyoto ed in genere della natura del Sol Levante. Il periodo dell’anno scelto per l’esposizione è l’Hanani, ovvero il momento in cui fioriscono i fiori di ciliegio conferendo al Giappone un aspetto di incantevole bellezza. Fiori e piante saranno i protagonisti di un vasto allestimento variopinto ed analizzati nelle loro simbologie. A tema poi nel fine settimana anche il corso, per bambini e adulti, dal titolo "Laboratorio di origami".

Continua poi anche "Storie dell'Impressionismo" organizzata da Linea d'ombra di Marco Goldin al Museo di Santa Caterina. Un'esposizione di opere d'arte di Gauguin, Renoir, Van Gogh e Monet...oltre ad altri e numerosi artisti internazionali, anche "moderni", per ricostruire non una sola storia, ma le molte storie dell’Impressionismo. Tutto ciò che si raccoglie nei temi del ritratto, della natura morta e ovviamente del nuovo paesaggio dipinto. Perché il pubblico, più di sempre, si possa emozionare davanti a tanta bellezza. Questa mostra non racconta solo, canonicamente, quel mezzo secolo che va dalla metà dell’Ottocento fino ai primissimi anni del Novecento. Ma anche quanto la pittura in Francia aveva prodotto, con l’avvento di Ingres a inizio Ottocento, nell’ambito di un classicismo che sfocerà, certamente con minore tensione creativa, nelle prove, per lo più accademiche, degli artisti del Salon.

Dopodichè vi consigliamo anche "Bellini e i Belliniani" al Palazzo Sarcinelli di Conegliano: la mostra prosegue le esplorazioni sulle trasformazioni dei linguaggi della pittura veneziana e veneta negli anni magici tra Quattro e Cinquecento. L'esposizione è, dunque, un’occasione per interrogarsi sull’eredità belliniana, ricostruendo con originalità una rete di rapporti e connessioni, mettendo in luce il raffronto possibile tra storie e opere, protagonisti e comprimari su palcoscenici diversi e alternativi e tuttavia legati da analogie e contiguità logiche e strutturali. La struttura però offre al pubblico anche la personale di Silvia Da Ros dal titolo "Anime al fronte".

Ancora poco convinti? Allora vi proponiamo anche le mostre "Il corpo della pittura" di Claudio Massini a Ca' da Noal e "Io sono il fiume" di Carlos Coccia al ristorante Basilico 13 in Piazza San Vito, o anche "Eclettico. Dalla murrina storica l'opera di Antonio dei Rossi" a Palazzo Todesco di Vittorio Veneto, la mostra personale di Gino de Pieri presso villa Romivo a Montebelluna e "Confusione sublime - Trip tra artemarcia e follia inconscia" con Van Stock a Treviso, come anche l'esposizione "1Km" a cura di Giampaolo Arena a Tra-Treviso Ricerca Arte. Infine, ecco per voi anche: "Visioni friulane - Dipinti dal 1998 al 2017" di Dario Delpin in Fondazione Benetton a Treviso e persino la mostra fotografica "Tutti giocano" a Monastier.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: è l'ora del binomio formaggio e asparago!

TrevisoToday è in caricamento