menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: il Carnevale si apre con la sfilata dei carri a Tarzo

Iniziano già le prime sfilate dei carri allegorici tanto cari ai bambini. Il fine settimana della Marca è però anche pieno di concerti e spettacoli teatrali per tutti i gusti ed età! Senza contare gli ultimi giorni per l'Antica Sagra di San Tiziano a Ceneda e la 24^ Mostra del Radicchio IGP a Zero Branco!

MANIFESTAZIONI Apriamo questa sezione con due appuntamenti imperdibili nel weekend all'Home di Treviso che presenta l'accoppiata "Metallica Convention + Toga Party". Venerdì il locale si veste di borchie e metallo per l’annuale convention dedicata ai mostri sacri dell’heavy metal, i Metallica. Proiezioni video, chicche e memorabilia per un viaggio storico e sensoriale coinvolgente, sferzato dai riff dei Sad, la tribute band ufficiale, partner di Zonametallica. Sabato, invece, avvolgetevi in un lenzuolo, mettetevi una coroncina d’alloro e indossate dei sandali: è il Toga Party, la festa più popolare tra i college e campus universitari statunitensi a partire dal 1978, anno dell'uscita del film Animal House. Nel weekend andrà però anche nuovamente in scena, per "Fiori d'inverno", la rassegna gastronomica interprovinciale dedicata al Radicchio Rosso di Treviso e al Variegato di Castelfranco a Zero Branco con la "24^ Mostra del Radicchio IGP" (dove tabarri e vestiti tradizionali del secolo scorso animeranno i momenti salienti della festa). Altro evento molto importante del fine settimana è poi la "Antica Sagra di San Tiziano" a Ceneda di Vittorio Veneto, con la classica pesca di beneficenza da ben 7mila premi. Se poi vi piacciono i presepi natalizi, non potete mancare al "Presepe di Crevada"! Infine, se passate per Pieve di Soligo, nel fine settimana non potete mancare ai festeggiamenti per il "Quarantennale della scomparsa del senatore Francesco Fabbri", mentre a Tarzo arriva il "Carnevale 2017 - Sfilata dei carri allegorici"!

QUI TUTTE LE SFILATE DEI CARRI MASCHERTA NEL CARNEVALE DELLA MARCA TREVIGIANA

TEATRO & CONCERTI Amanti del teatro? Venerdì fa allora per voi "Gli occhi di Vivian Maier" al Teatro del Pane di Villorba (che nel weekend presenta anche lo spettacolo "Neve" con Giovanni Betto), uno spettacolo denso di poesia sul caso più eclatante di fama postuma sulla fotografa - bambinaia dalla vita enigmatica. Siete però poco convinti? Beh, rilanciamo anche con il 'classico' "Romeo e Giulietta - L'amore è saltimbanco" al Teatro Duse di Asolo grazie a Stivalaccio Teatro! Sabato e domenica invece sono tantissimi gli appuntamenti in tutta la Marca! Partiamo da Castelfranco Veneto e il Teatro Accademico con gli eventi organizzati per festeggiare i 30 anni di CastelfrancoSub: sabato ci sarà "L'uomo e il suo universo", mentre domenica tocca a "Balene e delfini dei nostri mari". Spostiamoci poi a San Vendemiano con "Eden" al Villaggio Magie d'Inverno grazie agli allievi dell'Accademia Lorenzo Da Ponte di Vittorio Veneto, e all'Auditorium Dina Orsi a Conegliano con "Cappuccetto Rosso, il lupo e altre assurdità".

Preferite magari la musica? Nessun problema, vi consigliamo il concerto dei "No Panic Monamour + Vetri"  al Binario 1 di Treviso venerdì sera, mentre all'Auditorium Del Monaco di Villorba arriva "Concerto d'Inverno per pianoforte e oboe". Sabat poi ecco "Claxon in concerto" a San Fior e "Secona Luna in concerto" a Montebelluna, oltre alla musica di Mo Brandis from Incognito al Corner Live di Mareno di Piave. Domenica invece per chi ama i talent show è il momento di recarsi al centro commerciale Conè di Conegliano per il "Firmacopie con i Soul System" vincitori di X-Factor 2016.

SPORT, INCONTRI, CORSI, CIBO & VINO Il primo appuntamento che vi segnaliamo, tra l'altro davvero interessante, è venerdì con "La magia delle stelle a colpi di spazzola - Il giro dell'anno in 12 segni": il famoso astrologo 'SIMON & the STARS' sarà ospite di un salone di bellezza in zona S. Nicolò a Treviso per presentare il suo nuovo libro e dispensare curiosità e consigli sull'anno stellare appena cominciato. Finito questo evento potreste poi magari fare qualche passo e andare a San Francesco da Ikiya che presenterà la sua serata "La via del sake", ossia l’inizio di un percorso dedicato alla scoperta dei sake, dei fermentati e dei distillati giapponesi, attraverso degustazioni guidate di 3 tipologie diverse tra sake e umeshu, abbinando ognuno di essi ad un piatto tradizionale locale.

Sabato e domenica invece, per chi ama la cultura, la storia e le escursioni, ecco i tour di "Treviso Urbs Picta": ai partecipanti sarà proposto un percorso alla scoperta, appunto, della urbs picta, ovvero della città dipinta, così come veniva chiamata Treviso fin dal Medioevo, quando divenne uso comune affrescare le pareti esterne delle abitazioni civili e militari. Preferite lo sport? Nessun problema, ecco allora per la solidarietà "La Marcia del 1000 piedi" a Giavera del Montello e poi anche la scherma con "Gran Prix Kinder +Sport Under 14 a squadre" a Treviso. Chiudiamo infine con i corsi di programmazione al Pc di CoderDojo a Silea e il laboratorio "Giocare per imparare: parole e storie in gioco" per la rassegna "Sarmede il Paese delle Fiabe".

MOSTRE Apriamo questa sezione con a Ca' dei Carraresi la mostra "Francis Bacon. Un viaggio nei mille volti dell'uomo moderno". La mostra cercherà di focalizzarsi soprattutto sulla produzione italiana delle sue opere, in quanto rappresentazione della “maledizione del corpo e dell’anima” che attanagliò l’individuo moderno, interpretabile alla luce della psicanalisi, della filosofia e della psicologia. L’esposizione, organizzata da Kornice, offrirà l’incredibile opportunità di “entrare nella mente” dell’artista, di comprenderne i dubbi, le angosce e le ragioni che lo spinsero a scegliere i suoi soggetti, attraverso l’analisi della Francis Bacon Collection of the Drawings Donated to Cristiano Lovatelli Ravarino, delineata all’interno di relazioni e vita privata che si intrecciano nella storia. Ca' dei Carraresi che però offre contemporeanamente anche le esposizione "Rumore di fondo" di Giovanni Maranghi e "Fisionomie elettive" di Antonio Amodio.

Dopo il successo delle prime settimane di esposizione, continua poi anche "Storie dell'Impressionismo" organizzata da Linea d'ombra di Marco Goldin al Museo di Santa Caterina. Un'esposizione di opere d'arte di Gauguin, Renoir, Van Gogh e Monet...oltre ad altri e numerosi artisti internazionali, anche "moderni", per ricostruire non una sola storia, ma le molte storie dell’Impressionismo. Tutto ciò che si raccoglie nei temi del ritratto, della natura morta e ovviamente del nuovo paesaggi

o dipinto. Perché il pubblico, più di sempre, si possa emozionare davanti a tanta bellezza. Questa mostra non racconta solo, canonicamente, quel mezzo secolo che va dalla metà dell’Ottocento fino ai primissimi anni del Novecento. Ma anche quanto la pittura in Francia aveva prodotto, con l’avvento di Ingres a inizio Ottocento, nell’ambito di un classicismo che sfocerà, certamente con minore tensione creativa, nelle prove, per lo più accademiche, degli artisti del Salon. Ancora poco convinti? Allora vi proponiamo anche la pittura italiana del secondo Novecento di "Ode alla pittura" a Palazzo Sarcinelli di Conegliano e la amostra "Paolo Pavan" a Treviso in Piazzetta Torre per "Mecenate Tea Lounge". Infine, segnaliamo "Disegni 1963-2016" di Paolo Guolo allo Spazio Paraggi e "Forze della Natura: 108 / Andreco / Dem" da TRA - Treviso ricerca arte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento