menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: in Piazza dei Signori ecco "Cioccolato di Marca"!

Torna la manifestazione che fa della golosità e del gusto il suo cavallo di battaglia! Ci sarà cioccolato per tutti i gusti e di tutte le forme, dai classici cioccolatini e bonbon alle praline, alle tavolette rigorosamente preparati a mano con i migliori crue' di cacao al cioccolato fondente, al latte e pralinato, non zuccherati, farciti di frutta, spezie o liquore...

MANIFESTAZIONI, CIBO & VINO L'appuntamento più atteso del fine settimana trevigiano è sicuramente con "Cioccolato di Marca 2016" in Piazza dei Signori a Treviso! Torna quindi la manifestazione che fa della golosità e del gusto il suo cavallo di battaglia, con assaggi di prodotti artigianali, abbinamenti di prelibatezze e vendita di cioccolato artigianale! Cioccolato per tutti i gusti e di tutte le forme, dai classici cioccolatini e bonbon alle praline, alle tavolette rigorosamente preparati a mano con i migliori crue’ di cacao: cioccolato fondente, al latte e pralinato, non zuccherato, farciti di frutta, spezie o liquore. Un vero viaggio nel mondo del cioccolato che consentirà di riscoprire emozioni per il palato a cui non si riuscirà a resistere. Interessante a Camalò è poi anche l' "8^ Rassegna Triveneta delle Birre Artigianali": una degustazione di birre in abbinamento a piatti tipici preparati dalla nostra cucina, tra i quali l'importante iniziativa "Un'amatrice per Amatrice"! Per ogni amatriciana che verrà ordinata infatti, l'intero incasso sarà donato alle popolazioni colpite dal terremoto! Inoltre tutte le sere: Whisky & Whiskey, piccola degustazione per scoprire il mondo dei distillati di malto. A tema prettamente enologico è invece "I vini cileni - Degustazione Onav Treviso" presso il Ristorante Le Querce di Ponzano Veneto. Ultreriore appuntamento da non perdere è inoltre con "Festa in famiglia all'Antica Osteria Zanatta" a Maserada sul Piave, dove ci sarà un pranzo con magia e animazione anche per i più piccoli! Segnaliamo infine che nel weekend andrà in scena anche uno degli appuntamenti di "Fiori d'inverno", la rassegna gastronomica interprovinciale dedicata al Radicchio Rosso di Treviso e al Variegato di Castelfranco, il tutto a Martellago (VE) con il convegno "Il turismo rurale nel nostro territorio: quale opportunità?”, in collaborazione con la Strada del Radicchio.

CONCERTI E TEATRO Apriamo questa sezione con, a Villorba, "Donna è musica - Le note delle sonne contro il silenzio della violenza", concerto con musiche di Perino, Finzi, Schumann, Cornelius, Brahms e insieme anche la presentazione del libro "L'innocenza del male" di Noà Visentin. In centro storico a Treviso vi proponiamo invece "Montoya live set anteprima del Sonar di Bogotà" venerdì sera presso il Dump (che sabato propone anche "Another Vinyl Night"). In zona Fonderia potrete invece trovare prima Umberto Smaila all'Havana e poi all'Home Rock Bar il "Movember Day" per la prevenzione delle più comuni forme tumorali maschili. All'Ambaradan Pub andrà infine in scena il concerto degli "Off The Map (Rhcp Tribute)". Se volete però titillare le vostre orecchie con delle voci a capella, ecco allora che fa per voi "B Vocal - VivaVoce International A Cappella Festival" a Conegliano. Infine, ecco anche il mito della musica funky/soul mondiale, Leroy Emmanuel al Corner Live di Mareno di Piave!

Per il teatro apriamo invece con lo spettacolo di Marta Cuscunà in "La semplicità ingannata" a Mogliano Veneto presso il Cinema Teatro Busan. L'appuntamento teatrale più atteso del fine settimana è però con Angela Finocchiaro e "Calendar Girls" al Teatro Comunale Mario del Monaco. La storia, ispirata ad un fatto realmente accaduto, è quella di un gruppo di donne fra i 50 e i 60 anni, membre del Women's Institute, che si impegna in una raccolta fondi destinati a un ospedale nel quale è morto di leucemia il marito di una di loro (Annie). Chris, stanca di vecchie e fallimentari iniziative di beneficenza, ha l'idea di fare un calendario diverso da tutti gli altri, in cui convince le amiche del gruppo a posare nude. La rassegna "Un palco a Santa Bona" sabato alle 21 a Treviso propone inoltre "Sol ghe ne xe par tuti", mentre domenica alle 16 a "Sarmede, il Paese delle fiabe 2016" ecco poi "Il principe ranocchio” per la rassegna "La famiglia va a teatro". Infine, altri spettacoli interessanti sono "Vizi e virtù" in via Roggia al Palazzo Francia in centro storico a Treviso e, per i bambini, "I vestiti dell'imperatore" a Roncade.

INCONTRI Il primo appuntamento che vi segnaliamo per questa sezione è con "Uno, nessunA, centomila" a Castello di Godego con un reading in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Dopodichè, a Conegliano ecco "Il suono che ci circonda - Incontro di guida all'ascolto" con "La scrittura nella popular music attraverso l'analisi dell'opera di Lennon/McCartney". "RiCreazione - Mercatino artigianale del riuso creativo" si terrà invecenel weekend in Piazzetta Battistero a Treviso. Sabato mattina invece l'appuntamento è con il laboratorio esperienziale per imparare il dono dell'amore "Qualcuno ci ama" a Villorba. Ma non finisce qui! Vi proponiamo anche "Questo Natale alle foto ci pensiamo noi" al Barbazza Garden Center: la nuova iniziativa di Giuliamaria Dotto, in collaborazione con lo studio fotografico Fotocolor Donadi, permetterà ai genitori di prendersi in anticipo per tutte le foto natalizie dei propri bambini, in un mini set fotografico allestito per l'occasione per cercare di racchiudere in uno scatto l'emozione delle festività. A Conegliano poi ci sarà "Casting per giovani attori - Film lungometraggio sul bullismo". Per finire, però, ecco per voi altre tre proposte: "Una notte al museo" al Parco degli Alberi Parlanti per far passare ai vostri figli una nottata fuori casa insieme a tanti amici e cartoni; poi "Escursione a Valle Vecchia - L'antica laguna recuperata" e infine la 7^ edizione di "Premio Donna di Mecina" nella quale verrà premiata la Dott.ssa Sara Tabbone.

MOSTRE Apriamo questa sezione con a Ca' dei Carraresi la mostra "Francis Bacon. Un viaggio nei mille volti dell'uomo moderno" (che sabato offre anche, "In mostra con Paolo Crepet": lo spicologo ha infatti cercato di indagare le radici profonde alla base delle opere visibili in mostra, ricollegandosi anche agli aspetti di vita vissuta dell'artista irlandese"). La mostra cercherà di focalizzarsi soprattutto sulla produzione italiana delle sue opere, in quanto rappresentazione della “maledizione del corpo e dell’anima” che attanagliò l’individuo moderno, interpretabile alla luce della psicanalisi, della filosofia e della psicologia. L’esposizione, organizzata da Kornice, offrirà l’incredibile opportunità di “entrare nella mente” dell’artista, di comprenderne i dubbi, le angosce e le ragioni che lo spinsero a scegliere i suoi soggetti, attraverso l’analisi della Francis Bacon Collection of the Drawings Donated to Cristiano Lovatelli Ravarino, delineata all’interno di relazioni e vita privata che si intrecciano nella storia. Ca' dei Carraresi che però offre anche "Plantarium: la bellezza della natura attraverso la magia dell'arte", un'esposizione nella quale scopriremo il meraviglioso mondo delle piante, come esse interagiscono con l'ambiente o come entrano in comunicazione con altri esseri viventi. Il tutto raccontato con opere d'arte interattive, proiezioni futuristiche e ambientazioni studiate ad hoc per l'evento. Per voi però la città offre anche "Ad libitum" presso TRA - Treviso Ricerca Arte: l'autore Michele Spanghero sposta improvvisamente l'attenzione sulla costruzione della vita stessa. Il titolo della mostra in particolare intende soprattutto porre delle attenzioni sulla complessa questione della respirazione assistita. In centro è presente però anche un'interessantissima mostra fotografica, presso la chiesa di San Nicolò, dal titolo "Le ferite della città - Mostra storica di Treviso sotto i bombardamenti aerei della Grande Guerra".

Dopo il successo delle prime settimane di esposizione, continua poi anche "Storie dell'Impressionismo" organizzata da Linea d'ombra di Marco Goldin al Museo di Santa Caterina. Un'esposizione di opere d'arte di Gauguin, Renoir, Van Gogh e Monet...oltre ad altri e numerosi artisti internazionali, anche "moderni", per ricostruire non una sola storia, ma le molte storie dell’Impressionismo. Tutto ciò che si raccoglie nei temi del ritratto, della natura morta e ovviamente del nuovo paesaggio dipinto. Perché il pubblico, più di sempre, si possa emozionare davanti a tanta bellezza. Questa mostra non racconta solo, canonicamente, quel mezzo secolo che va dalla metà dell’Ottocento fino ai primissimi anni del Novecento. Ma anche quanto la pittura in Francia aveva prodotto, con l’avvento di Ingres a inizio Ottocento, nell’ambito di un classicismo che sfocerà, certamente con minore tensione creativa, nelle prove, per lo più accademiche, degli artisti del Salon. Ancora poco convinti? Allora vi proponiamo anche le mostre "Patchwork, l'arte emancipata" a Ca' da Noal a Treviso, XXI edizione dell’annuale esposizione di quilt promossa e realizzata dall’associazione Patchwork Idea, organizzazione trevigiana di riferimento a livello nazionale e internazionale, e "Styria Art Goes Treviso" alla Barchessa di Villa Quaglia, presso gli spazi di Web Art Mostre. Si tratta di una rassegna di otto artisti austriaci per una visione e uno scambio di esperienze sulla ricerca artistica in ambito europeo nell'arte contemporanea. Concludiamo infine con "From Becoming to Vertically" di Antonella Mason nella Barchessa di Villa Giovannina a Villorba e la collettiva d'arte "In vulnere - Dentro la ferita" a Palazzo dei 300 a Treviso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento