rotate-mobile
WeekEnd

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: arriva lo spettacolo di Sabina Guzzanti

L'autunno però porta con sè la stagione delle mostre e a Treviso si possono quindi ammirare "Storie dell'Impressionismo" e "Francis Bacon. Un viaggio nei mille volti dell'uomo moderno"

MOSTRE Apriamo questa sezione con a Ca' dei Carraresi la mostra "Francis Bacon. Un viaggio nei mille volti dell'uomo moderno". La mostra cercherà di focalizzarsi soprattutto sulla produzione italiana delle sue opere, in quanto rappresentazione della “maledizione del corpo e dell’anima” che attanagliò l’individuo moderno, interpretabile alla luce della psicanalisi, della filosofia e della psicologia. L’esposizione, organizzata da Kornice, offrirà l’incredibile opportunità di “entrare nella mente” dell’artista, di comprenderne i dubbi, le angosce e le ragioni che lo spinsero a scegliere i suoi soggetti, attraverso l’analisi della Francis Bacon Collection of the Drawings Donated to Cristiano Lovatelli Ravarino, delineata all’interno di relazioni e vita privata che si intrecciano nella storia. Ca' dei Carraresi che però offre anche "Plantarium: la bellezza della natura attraverso la magia dell'arte", un'esposizione nella quale scopriremo il meraviglioso mondo delle piante, come esse interagiscono con l'ambiente o come entrano in comunicazione con altri esseri viventi. Il tutto raccontato con opere d'arte interattive, proiezioni futuristiche e ambientazioni studiate ad hoc per l'evento. Per voi però la città offre anche "Ad libitum" presso TRA - Treviso Ricerca Arte: l'autore Michele Spanghero sposta improvvisamente l'attenzione sulla costruzione della vita stessa. Il titolo della mostra in particolare intende soprattutto porre delle attenzioni sulla complessa questione della respirazione assistita. In centro è presente però anche un'interessantissima mostra fotografica, presso la chiesa di San Nicolò, dal titolo "Le ferite della città - Mostra storica di Treviso sotto i bombardamenti aerei della Grande Guerra".

Dopo il successo della prima settimana di esposizione, continua poi anche "Storie dell'Impressionismo" organizzata da Linea d'ombra di Marco Goldin al Museo di Santa Caterina. Un'esposizione di opere d'arte di Gauguin, Renoir, Van Gogh e Monet...oltre ad altri e numerosi artisti internazionali, anche "moderni", per ricostruire non una sola storia, ma le molte storie dell’Impressionismo. Tutto ciò che si raccoglie nei temi del ritratto, della natura morta e ovviamente del nuovo paesaggio dipinto. Perché il pubblico, più di sempre, si possa emozionare davanti a tanta bellezza. Questa mostra non racconta solo, canonicamente, quel mezzo secolo che va dalla metà dell’Ottocento fino ai primissimi anni del Novecento. Ma anche quanto la pittura in Francia aveva prodotto, con l’avvento di Ingres a inizio Ottocento, nell’ambito di un classicismo che sfocerà, certamente con minore tensione creativa, nelle prove, per lo più accademiche, degli artisti del Salon.

TEATRO, CINEMA, CONCERTI & FESTE Per quanto riguarda il teatro l'appuntamernto da non perdere assolutamente nel weekend è con "Nudi e crudi" al Teatro Comunale di Treviso con Maria Amelia Monti, Nicola Sorrenti e Paolo Calabresi. Mr e Mrs Ransome sono due archetipi. Un uomo e una donna, un marito e una moglie, una coppia, tipicamente inglese, protestante e conservatrice. Le loro certezze sono le abitudini costruite nel tempo di una vita condivisa. Gli stessi riti, gli stessi meccanismi, la stessa ossessiva cura per l’ordine e la quiete, ogni giorno finché “morte non ci separi”. Cosa può accadere se di colpo i Ransome si ritrovano “nudi e crudi”? Se all’improvviso la situazione in cui precipitano sovverte l’ordine delle cose e li costringe a cambiare i riti tanto cari? Ce la faranno? Sapranno adattarsi? Soccomberanno? Per quanto riguarda invece il cinema, venerdì sera al Cinema Teatro Aurora verrà proiettato "Lo chiamavano Jeeg Robot"! A tema musicale invece è "Il suono che ci circonda - Incontro di guida all'ascolto" alla Casa della Musica di Conegliano: incontro che vedrà protagonista, grazie all'intervento del M° Michele Borsoi apprezzato musicista e musicologo, la musica novecentesca in tutte le sue sfaccettature: i tipi di scrittura, i supporti di riproduzione della musica, la prassi esecutiva, gli aspetti strutturali delle composizioni. Sempre venerdì infine abbiamo anche "YOLO Hip Hop Party" presso l'Anima Club di Spresiano.

Nel weekend, invece, segnaliamo in primis il "Laboratorio esperienziale sull'amore - Qualcuno ci ama" a Montebelluna e la rassegna "La famiglia va a teatro" per "Sarmede il paese delle fiabe", molto simile tra l'altro alla quasi omonima "Bambini a teatro" di Roncade. Ulteriori appuntamenti interessanti sono poi "Un palco a Santa Bona - Prima Edizione" con la Compagnia dei Papà, a Mogliano il "Pinocchio" tecnologico e moderno targato Umbro dei burattini, ma soprattutto Sabrina Guzzanti con lo spettacolo "Come ne venimmo fuori (proiezioni dal futuro)" al PalaMazzalovo di Montebelluna: un one-woman show satirico che si svolge in un tempo immaginifico, un futuro finalmente armonico e civile, dove il denaro è tornato ad essere semplicemente un mezzo e non più un fine. Ultimi due consigli per questa sezione sono invece il concerto di Sam Paglia, il "Godfather of lounge" al Corner Live di Mareno di Piave e la musica de "I Solisti di RadioVeneto Uno" per l'apertura del Prosecco Classic Festival al Teatro delle Voci a San Liberale di Treviso.

INCONTRI, CORSI, CIBO & VINO Il primo appuntamento che vi segnaliamo è venerdì sera con "A tavola con il sultano" a Carbonera presso il Mirik Cafè per una cena "da mille e una notte", mentre al Keltika Beer Shop di Silea ci sarà "Serata degustazione birre: Apa, Ipa e Bitter". Molto interessante nel fine settimana sarà poi "Festa d'Autunno in cantina: Novello, fiori e profumi" presso la Cantina Pizzolato di Villorba. In questa atmosfera di colori e sapori autunnali, saranno stappate le prime bottiglie di Novello biologico senza solfiti nella nuova e sostenibile cantina trevigiana che, inaugurata nel Maggio di quest’anno, sarà aperta per l’occasione al pubblico con visite guidate che illustreranno l’intero sistema produttivo dell’azienda e con mini degustazioni guidate, su prenotazione, nella suggestiva barricaia. Infine, segnaliamo il classico "CoderDojo" a Zero Branco per far imparare ai bambini l'arte del coding al pc e "Incalmi - Laboratorio di autoproduzione editoriale" a Vittorio Veneto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: arriva lo spettacolo di Sabina Guzzanti

TrevisoToday è in caricamento