WeekEnd

Cosa fare nel weekend a Treviso e provincia: nella Marca arrivano Mengoni e Giannini!

I due appuntamenti da non perdere nel fine settimana sono rispettivamente alla Zoppas Arena e al Teatro Accademico, ma attenzione anche all'8^ Rassegna Triveneta delle Birre Artigianali e alla 3^ Rassegna Nazionale dei vini passiti!

MANIFESTAZIONI, CIBO & VINO Sicuramente da non perdere è, ad esempio, la "3^ Rassegna Nazionale dei vini passiti" in Villa Spada a Refrontolo e con un programma ricco di degustazioni dei migliori passiti d'Italia abbinati ai formaggi caseari locali e al cioccolato di ottima qualità sapientemente selezionato e lavorato per creare abbinamenti sublimi per il palato. Alla pari, interessante a Camalò è poi anche l' "8^ Rassegna Triveneta delle Birre Artigianali": una degustazione di birre in abbinamento a piatti tipici preparati dalla nostra cucina, tra i quali l'importante iniziativa "Un'amatrice per Amatrice"! Per ogni amatriciana che verrà ordinata infatti, l'intero incasso sarà donato alle popolazioni colpite dal terremoto! Inoltre tutte le sere: Whisky & Whiskey, piccola degustazione per scoprire il mondo dei distillati di malto. Venerdì sera invece, al Keltika Beer Shop di Silea (che sabato propone anche "One shot!", ci sarà l'artigianalità con "Degustazione di birre e formaggi", mentre all'Antica Osteria Zanatta di Maserada ecco "La natura a tavola - Cena con prodotti stagionali". Attenzione poi a domenica con "La Castagnata" al Botegon di Porta San Tomaso con castagne e birra per tutto il giorno!

A Castelfranco, invece, nel fine settimana ci sarà il "Festival Internazionale Audiovisivo della Cultura e del Turismo". Il Festival offre ai partecipanti una ampia visibilità e diffusione nel mercato dei prodotti e delle destinazioni turistiche e favorisce le attività di scambio delle aziende partecipanti. L’evento, inoltre, supporta le industrie del cinema e della cultura e dei professionisti dell'industria cinematografica, studenti, amatori e produttori indipendenti offrendo uno spazio nel mercato ed una visibilità internazionale delle proprie opere. Ulteriore consiglio che vi diamo è anche "Fiera passione casa" ad Asolo. Qui saranno presenti le principali aziende del territorio che si occupano di tutto ciò che riguarda il mondo della casa e i visitatori potranno toccare con mano i prodotti dell'artigianato locale, apprezzarne la qualità e parlare direttamente con i produttori. Segnaliamo infine che nel weekend andrà in scena anche uno degli appuntamenti di "Fiori d'inverno", la rassegna gastronomica interprovinciale dedicata al Radicchio Rosso di Treviso e al Variegato di Castelfranco, il tutto a Scorzè (VE).

TEATRO & CONCERTI Per il teatro apriamo con la rassegna "Un palco a Santa Bona" sabato alle 21 a Treviso dove va in scena "Ghe so' cascà come un poeastro" di Camillo Vittici, per la regia di Katia Peruzzo e Mattia Giordani, con la compagnia "Come che semo... Semo" di Veggiano (PD), poi a Breda "Il tempo senza ore" di Luca Favero che trasforma il suo libro in uno spettacolo teatrale, a Zero Branco "Piscina (niente acqua)" di Mark Ravenhil per la rassegna ZeroInfinito, mentre domenica alle 16 a Sarmede ecco "Il mistero di Misteria misteriosamente smarrita nel bosco” per la rassegna "La famiglia va a teatro". Il vero momento da non perdere però sarà sabato sera al Teatro Accademia di Conegliano con "In pesia e prosa" che vedrà sul palco l'acclamato Giancarlo Giannini!

In merito ai concerti iniziamo invece con venerdì sera con gli "Off the map (Rhcp Tribute)" live al Mamaooo di Vittorio Veneto e i "Break Stuff" con il loro nu metal all'Home Rock Bar di Treviso! Se volete invece due serate di festa, ecco che fa per voi il "20° anniversario dell'Inverness Pub" a Mareno con i "With the stars of the blues" e "Music History" e al Loft 47 di Conegliano la presentazione del nuovo album dell'artista Frank Malosti. Il momento più atteso con la musica però è sabato sera con il concerto live di Marco Mengoni, alla Zoppas Arena di Conegliano, "#MengoniLive2016"! Infine, non perdete a Farra di Soligo il concerto "Il Piave mormorava, un viaggio tra musica, canto e recitazione!

INCONTRI & CORSI Il primo appuntamento che vi indichiamo è venerdì sera, presso l'Istituto Michielangeli di Conegliano, con "Il suono che ci circonda - Incontro di guida all'ascolto" che tratterà della musica nell'epoca della sua riproducibilità tecnica. Sabato mattina invece l'appuntamento è con il laboratorio esperienziale per imparare il dono dell'amore "Qualcuno ci ama" a Villorba. Sabato poi ecco anche "Kinf of selfie - Contest" al negozio Double Souce di Treviso. Per l'intero pomeriggio la vetrina sarà a disposizione di tutti quanti vorranno farsi un selfie che verrà poi postato sui profili Facebook e Instagram del negozio e il piu votato alle ore 19:30 del 25 novembre avrà in premio uno zaino Sprayground New York e il titolo di 'King of Social' di Treviso, mentre all'Hotel Ca' del Galletto ci sarà un "Corso di allenamento mentale - The Life Podium" con Roberta Liguori. Ancora però non sapete cosa fare? Ecco allora un'ultimo trio di eventi per voi: a Caerano "Sguardi nel buio - I sensi della vita", un viaggio di 45 minuti nella più totale oscurità, da cui si esce cambiati, dove rinunciare al senso dominante, quello da cui raccogliamo l'80% delle informazioni sul mondo che ci circonda, significa scoprire un nuovo modo di vedere la realtà e le relazioni, attivare gli altri sensi e insieme risorse impensate; la prima edizione del "Premio De Gustibus" a Treviso presso il negozio Spiga d'Oro con il concorso nazionale letterario per racconti brevi e graphic novel dal tema:"Ma cosa hai messo nel caffè?" e infine "Libri in Loggia" alla Loggia dei Cavalieri, mostra/mercato del libro antico, raro, introvabile e altro materiale di carta. Infine domenica appuntamento interessante alle Lovat di Villorba con "Bhutan, la terra del drago tonante", dove la guida Daza Jigme parlerà del il suo Paese alle pendici dall'Himalaya.

MOSTRE Apriamo questa sezione con a Ca' dei Carraresi la mostra "Francis Bacon. Un viaggio nei mille volti dell'uomo moderno" (che nel weekend offre anche, per i bambini, "Una domenica al museo"). La mostra cercherà di focalizzarsi soprattutto sulla produzione italiana delle sue opere, in quanto rappresentazione della “maledizione del corpo e dell’anima” che attanagliò l’individuo moderno, interpretabile alla luce della psicanalisi, della filosofia e della psicologia. L’esposizione, organizzata da Kornice, offrirà l’incredibile opportunità di “entrare nella mente” dell’artista, di comprenderne i dubbi, le angosce e le ragioni che lo spinsero a scegliere i suoi soggetti, attraverso l’analisi della Francis Bacon Collection of the Drawings Donated to Cristiano Lovatelli Ravarino, delineata all’interno di relazioni e vita privata che si intrecciano nella storia. Ca' dei Carraresi che però offre anche "Plantarium: la bellezza della natura attraverso la magia dell'arte", un'esposizione nella quale scopriremo il meraviglioso mondo delle piante, come esse interagiscono con l'ambiente o come entrano in comunicazione con altri esseri viventi. Il tutto raccontato con opere d'arte interattive, proiezioni futuristiche e ambientazioni studiate ad hoc per l'evento. Per voi però la città offre anche "Ad libitum" presso TRA - Treviso Ricerca Arte: l'autore Michele Spanghero sposta improvvisamente l'attenzione sulla costruzione della vita stessa. Il titolo della mostra in particolare intende soprattutto porre delle attenzioni sulla complessa questione della respirazione assistita. In centro è presente però anche un'interessantissima mostra fotografica, presso la chiesa di San Nicolò, dal titolo "Le ferite della città - Mostra storica di Treviso sotto i bombardamenti aerei della Grande Guerra".

Dopo il successo delle prime settimane di esposizione, continua poi anche "Storie dell'Impressionismo" organizzata da Linea d'ombra di Marco Goldin al Museo di Santa Caterina. Un'esposizione di opere d'arte di Gauguin, Renoir, Van Gogh e Monet...oltre ad altri e numerosi artisti internazionali, anche "moderni", per ricostruire non una sola storia, ma le molte storie dell’Impressionismo. Tutto ciò che si raccoglie nei temi del ritratto, della natura morta e ovviamente del nuovo paesaggio dipinto. Perché il pubblico, più di sempre, si possa emozionare davanti a tanta bellezza. Questa mostra non racconta solo, canonicamente, quel mezzo secolo che va dalla metà dell’Ottocento fino ai primissimi anni del Novecento. Ma anche quanto la pittura in Francia aveva prodotto, con l’avvento di Ingres a inizio Ottocento, nell’ambito di un classicismo che sfocerà, certamente con minore tensione creativa, nelle prove, per lo più accademiche, degli artisti del Salon. Ancora poco convinti? Allora vi proponiamo anche le mostre "Patchwork, l'arte emancipata" a Ca' da Noal a Treviso, XXI edizione dell’annuale esposizione di quilt promossa e realizzata dall’associazione Patchwork Idea, organizzazione trevigiana di riferimento a livello nazionale e internazionale, e "Styria Art Goes Treviso" alla Barchessa di Villa Quaglia, presso gli spazi di Web Art Mostre. Si tratta di una rassegna di otto artisti austriaci per una visione e uno scambio di esperienze sulla ricerca artistica in ambito europeo nell'arte contemporanea. Concludiamo infine con "From Becoming to Vertically" di Antonella Mason nella Barchessa di Villa Giovannina a Villorba e la collettiva d'arte "In vulnere - Dentro la ferita" a Palazzo dei 300 a Treviso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa fare nel weekend a Treviso e provincia: nella Marca arrivano Mengoni e Giannini!

TrevisoToday è in caricamento