rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
TrevisoToday

Follador prosecco e bollicine di strada brindano al vincitore del premio di letteratura sportiva “Sandro Ciotti”

Sul palco del Panathlon Milano International, il movimento sportivo del Comitato Olimpico Internazionale, TORRI DI CREDAZZO - Cru Valdobbiadene Prosecco Superiore D.O.C.G. Extra Dry di Follador Prosecco e Bollicine di Strada ha reso omaggio al vincitore del Premio di Letteratura sportiva “Sandro Ciotti” e all’allenatore della nazionale italiana di basket Meo Sacchetti.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Una serata all’insegna del fair play e del buon vino, quella avvenuta ieri 16 dicembre alla cena natalizia del Panathlon Milano International, il movimento sportivo facente parte del Comitato Olimpico Internazionale e che diffonde in tutto il mondo i valori dell’etica nello sport. A brindare ad A. Alciato, autore del libro “Forza gentile” e vincitore del Premio di Letteratura sportiva “Sandro Ciotti” e rendere omaggio al CT della Nazionale Italiana di Basket Meo Sacchetti, la versione Magnum di TORRI DI CREDAZZO - Cru Valdobbiadene Prosecco Superiore D.O.C.G. Extra Dry di Follador Prosecco dal 1769 e Bollicine di strada, uniti nell’iniziativa in qualità di sponsor fortemente motivati. “Condividiamo i valori dello sport, lo spirito di aggregazione ma soprattutto il fair play inteso come strumento di formazione e veicolo di solidarietà tra gli uomini – sostengono Cristina Follador, direttore commerciale e marketing dell’Azienda e Massimo Morelli, ideatore del progetto Bollicine di Strada e Brand Ambassador di Follador Prosecco – È la regola non scritta, ma scolpita nelle coscienze, che dà umanità allo sport tanto quanto alla qualità del nostro lavoro: un percorso che va oltre l’aspetto professionale, perché nasce da una passione e presuppone un’etica fondamentale.” La capacità di fare squadra e lo spirito di collaborazione contraddistingue l’operosità di Bollicine di Strada così come la famiglia Follador, che per 9 generazioni ha tramandato un sapere antico fatto di tradizioni vitivinicole nel cuore della zona del Prosecco D.O.C.G. di Valdobbiadene, Patrimonio Unesco: un territorio dalla raffinata esclusività, custodito dai Follador da oltre 250 anni. Condividere le emozioni, promuovere la convivialità e festeggiare i traguardi volgendo lo sguardo ai prossimi obiettivi di crescita caratterizzano un’azienda che non perde l’attitudine all’innovazione e si rende partecipe ai più esclusivi contesti legati al mondo dell’arte, dello sport e della solidarietà. Una realtà capace di generare quella forza positiva che parte dell’etica, dal rispetto della persona e valorizzazione della cultura per arrivare in alto, fra i primi al mondo. www.folladorprosecco.com www.bollicinedistrada.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Follador prosecco e bollicine di strada brindano al vincitore del premio di letteratura sportiva “Sandro Ciotti”

TrevisoToday è in caricamento