Stop alle emissioni di gas serra entro il 2050: la decisione dei Comuni trevigiani

L’associazione Comuni della Marca Trevigiana ha deciso di aderire al Manifesto di Symbola per «un'economia a misura d’uomo contro la crisi climatica». Una scelta nel rispetto dell'ambiente

L’associazione Comuni della Marca Trevigiana ha aderito ufficialmente, con delibera del suo Consiglio direttivo, al manifesto “Un’economia a misura d’uomo contro la crisi climatica” promosso da Symbola. Fondazione per le qualità italiane.  

“Siamo convinti – si legge nel manifesto - che, in presenza di politiche serie e lungimiranti, sia possibile azzerare il contributo netto di emissione dei gas serra entro il 2050. Questa sfida può rinnovare la missione dell’Europa dandole forza e centralità. E può vedere un’Italia in prima fila. La sfida della crisi climatica può essere l’occasione per mettere in movimento il nostro Paese in nome di un futuro comune e migliore. Noi, in ogni caso, nei limiti delle nostre possibilità, lavoreremo in questa direzione, senza lasciare indietro nessuno, senza lasciare solo nessuno. Un’Italia che fa l’Italia, a partire dalle nostre tradizioni migliori, è essenziale per questa sfida e può dare un importante contributo per provare a costruire un mondo più sicuro, civile, gentile”.

«Come sindaci della provincia di Treviso – afferma Mariarosa Barazza, presidente dell’associazione Comuni della Marca Trevigiana - condividiamo questa “convinzione” con i promotori del Manifesto e siamo impegnati nelle nostre realtà a introdurre pratiche di sostenibilità ambientale, anche per essere d’esempio ai cittadini. L’adesione al manifesto è un invito ai colleghi amministratori a mantenere alta l’attenzione su un tema centrale per la sopravvivenza stessa della nostra specie. Ciò che oggi scegliamo di fare o di non fare nelle nostre singole, piccole realtà ha ricadute sul futuro del pianeta e delle prossime generazioni».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ressa per le scarpe Lidl corsa all'acquisto: esaurite anche a Treviso

  • Cocaina e marijuana in casa, brigadiere dei carabinieri in manette

  • Covid, Zaia: «I dati in Veneto sono buoni, non meritiamo la zona arancione»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Pooh, nuovo disco dopo la morte di D'Orazio: «Le canzoni della nostra storia»

  • Non pagano l'affitto, i proprietari cambiano la serratura e li chiudono fuori

Torna su
TrevisoToday è in caricamento