Andare a lavorare in bicicletta per un giorno: venerdì è il "Bike to work day"

Venerdì 22 settembre nei tre distretti e nei 95 Comuni dell’Ulss 2 di Treviso, tutti i cittadini sono invitati a prendere parte all'iniziativa, recandosi al lavoro in bicicletta

TREVISO La settimana europea della mobilità, in programma dal 16 al 22 settembre,  si concluderà, nei tre distretti e nei 95 Comuni dell’Ulss 2 di Treviso, con l’invito a recarsi al lavoro, venerdì 22 settembre, in bicicletta anziché in auto.

“Bike to work day”, questo il nome dell’iniziativa presentata nella giornata di mercoledì 20 settembre dal direttore generale dell’Ulss 2, Francesco Benazzi, assieme a Paolo Speranzon e Fabio Chies, presidenti dei Comitati dei Sindaci dei Distretti Treviso e Pieve di Soligo, e a Luciano Renier, Coordinatore Regionale della FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta). “Già lo scorso anno, l’allora Azienda ULSS 7, assieme ai Comuni di Conegliano e Vittorio Veneto, aveva aderito all’iniziativa promossa dalla Fiab, invitando tutti i propri dipendenti a recarsi al lavoro in bicicletta – ha ricordato Benazzi -. Trattandosi di un’iniziativa volta a favorire sia l’attività motoria sia la sostenibilità ambientale, abbiamo deciso, quest’anno, di fare un ulteriore passo avanti. Oltre a estendere l’invito a tutti i 9.136 dipendenti dell’Ulss 2, abbiamo, infatti, deciso di coinvolgere anche tutti i 95 Comuni che afferiscono al territorio aziendale, invitandoli a proporre anche ai propri dipendenti l’utilizzo della bici per recarsi al lavoro almeno in questa giornata".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Scopo dell’iniziativa – ha ricordato Benazzi - è incentivare l’utilizzo della bicicletta per gli spostamenti casa-lavoro, combinando i benefici dell’attività motoria con quelli del risparmio energetico e della riduzione della mobilità "pesante", a favore di una mobilità più sostenibile anche per l’ambiente. In una cultura della prevenzione l’attività fisica è fondamentale – ha concluso il DG - il nostro auspicio è che sempre più persone scelgano di usare le due ruote per i propri spostamenti”. “L’invito a usare la bicicletta anziché l’auto è un’iniziativa di prevenzione vera, che porta vantaggi sia in termini di salute che ambientali – ha sottolineato Speranzon -. Già da anni i Comuni della Marca promuovono iniziative volte a favorire sia mobilità sostenibile che la promozione della salute; ricordo, solo per citarne alcune, i Pedibus e i Gruppi Cammino”. “Il cicloturismo e lo sviluppo sostenibile - ha evidenziato Chies - sono elementi importantissimi per il presente e per il futuro del nostro territorio. Non sempre, purtroppo, è facile ripensare le nostre città che, per decenni, hanno conosciuto uno sviluppo che non teneva conto della “mobilità debole”: oggi, per fortuna, c’è una maggiore sensibilità”. “L’uso della bicicletta è salute, per noi e per l’ambiente - ha ricordato Renier -. Fiab è disponibile a supportare Comuni e Ulss in tutte le eventuali iniziative a supporto dell’utilizzo delle due ruote”. “Per invitarli ad aderire al Bike to work day a tutti i dipendenti dell’Ulss 2 e dei Comuni del territorio - ha spiegato Tiziana Menegon, responsabile del Servizio Promozione della Salute Distretto Pieve - è stata inviata una mail con l’invito a recarsi al lavoro, venerdì 22 settembre, in bici anziché in auto”. Staremo a vedere, meteo permettendo, quanti saranno i virtuosi che preferiranno le due ruote alla tradizionale automobile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Sequestrata dai Nas la casa di riposo “Home Claudia Augusta”

Torna su
TrevisoToday è in caricamento