rotate-mobile
Green Asolo

"Borgo Dog d’Italia": il comune di Asolo diventa "amico degli animali"

La "Città dai cento orizzonti" ha aderisto alla rete dei borghi che mira a favorire il turismo pet-friendly in compagnia dei propri amici a quattro zampe

Definita da Giosuè Carducci la Città dei cento orizzonti, Asolo è uno dei centri storici più suggestivi d’Italia. Raccolta entro le antiche mura che si diramano dalla Rocca, fortezza del XII° secolo, conserva in ogni scorcio testimonianze della sua millenaria storia. Già insignito del marchio Borgo più bello d’Italia, il centro in provincia di Treviso diventa anche Borgo Dog d’Italia. La rete dei Borghi Dog mira a favorire il turismo pet-friendly nei borghi italiani. Questa idea originale è partita un anno fa dalla Basilicata e il team di Borghi Dog sta raccogliendo tutte le informazioni utili a chi viaggia con un amico a quattro zampe, un cane o un gatto, per aiutarlo a pianificare al meglio la sua vacanza e, allo stesso tempo, scoprire l’Italia nascosta e i suoi fantastici piccoli centri ricchi di storia, arte e cultura in ogni regione.

Luogo di fascino sui dolci colli asolani, Asolo fu meta di poeti e scrittori, artisti e viaggiatori, che qui trovarono ispirazione e armonia. Tra questi il poeta inglese Robert Browning, la Divina del teatro Eleonora Duse, il compositore Gian Francesco Malipiero, la scrittrice e viaggiatrice inglese Freya Stark. Così in Veneto, dopo Sottoguda (BL) e Valeggio sul Mincio (VR), anche Asolo entra a far parte della rete dei Borghi Dog ed è pronto ad accogliere tutti i visitatori e i turisti assieme ai loro amici a quattro zampe. Una visita ad Asolo permette di conciliare il gusto per la storia e la cultura con i piaceri della tavola. Nelle osterie, nei ristoranti, nei caffè e nelle enoteche che si affacciano sui caratteristi portici e sulle piazze si possono gustare ottimi piatti preparati con i migliori prodotti locali e legati alla tradizione culinaria veneziana, come gli sfiziosi cicchetti. Il tutto accompagnato da un frizzante calice di Asolo Prosecco Superiore DOCG, eccellenza della nostra terra.

Il centro storico è ricco di itinerari tra arte, storia e tradizioni: si può partire dalla piazza centrale, oggi intitolata a Garibaldi, con l’antica fontana sovrastata dal leone di San Marco. Tappe obbligatorie sono: la cattedrale, ricostruita nel 1747, conserva nella facciata la struttura romanica, con opere notevoli tra cui spicca l’Assunta, capolavoro di Lorenzo Lotto (1506); la loggia della Ragione dove si trovano gli stemmi dei podestà asolani; la facciata verso la piazza porta un affresco del Contarini. Una bellissima passeggiata parte dalla piazza centrale: si sale per via Dante e, lasciata sulla destra l’elegante villa Scotti Pasini, s’incontra l’ex monastero benedettino di San Pietro. Oltrepassata Porta Colmarion, 276 gradini conducono alla rocca del XIII secolo, sulla sommità del monte Ricco. Dagli spalti, splendida vista sul paesaggio circostante.

“Abbiamo aderito con piacere a Borghi Dog - spiega il sindaco  Mauro Migliorini -. Oggi tutto il borgo può essere visitato accompagnati dai propri amici a quattro zampe, dal centro storico fino a salire alla Rocca Medievale per ammirare l’incredibile panorama dall’alto delle mura di Asolo. Si può partecipare alle visite guidate in esterna e alle escursioni naturalistiche oppure percorrere privatamente i tanti sentieri che si diramano nelle colline, tra boschi, rive e sorgenti naturali. In tutto il centro storico, tra l’altro, sono stati posizionati dei cestini per la raccolta delle deiezioni dei nostri accompagnatori pelosi; inoltre l’Ufficio Turistico e numerosi esercenti/commercianti espongono ciotole di acqua fresca per ristorare i cani dopo le passeggiate, soprattutto durante la calura estiva.”

In quest’ottica di accoglienza, l’ufficio Turistico IAT di Asolo ha raccolto tutta una serie di informazioni utili per chi viaggia col proprio animale come i contatti di tutti i veterinari della zona, le toelettature e le pensioni per cani e gatti. Per chi sceglierà di trascorrere qualche giorno di relax ad Asolo, è possibile fare diverse esperienze all’aria aperta anche con i propri amici pelosetti. Tanti itinerari aspettano i visitatori come la visita al BoscAsolo: un’area libera, aperta a tutti, per vivere e scoprire il bosco in libertà. Ci sono 20 ettari di bosco recuperato, 6 km di sentieri attrezzati, tre aree di sosta attrezzate, un'aula didattica all’aperto attrezzata con sedute, sei giochi didattici interattivi e un punto per l’osservazione del panorama verso la pedemontana e la zona prealpina. Nella pagina dedicata ad Asolo su BorghiDog.it si trovano tutte le informazioni necessarie per trascorrere qualche giorno di pace e relax nel borgo trevigiano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Borgo Dog d’Italia": il comune di Asolo diventa "amico degli animali"

TrevisoToday è in caricamento