rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Green Casier

Casier diventa "Città Amica delle Api" proprio nella Giornata Mondiale a loro dedicata

Il sindaco Renzo Carraretto: "Grazie all’impollinazione le api garantiscono lo sviluppo del 75% dei prodotti nella catena alimentare"

In occasione della Giornata Mondiale delle Api, l’Amministrazione Comunale di Casier vuole celebrare questi piccoli ma instancabili insetti, da sempre fondamentali per l’equilibrio del nostro ecosistema naturale. L’apicoltura, infatti, riveste un ruolo essenziale non solo per il mantenimento della biodiversità ma anche per la nostra alimentazione. Non ci si deve però fermare alla meritata celebrazione delle api. In realtà la vera sfida è di proteggere l’apicoltura da tutti quei cambiamenti climatici che interferiscono e minacciano l’esistenza delle api, agendo e interagendo con l’ambiente allo scopo di salvaguardare il loro ruolo fondamentale.

“In Europa le api sono una specie protetta - spiega il Sindaco Renzo Carraretto - In Italia esiste la legge n. 313 del 24 dicembre 2004 'disciplina dell’apicoltura' a tutela delle api da miele, quindi non è possibile effettuare interventi di disinfestazione contro le api e i loro nidi. Eventuali alveari insediatasi nei luoghi abitati, possono essere prelevati solo da apicoltori autorizzati. Senza dimenticare che grazie all’impollinazione, le api garantiscono lo sviluppo del 75% dei prodotti nella catena alimentare”.

Il Comune di Casier ha voluto aderire all’iniziativa “CooBEEration Campaign - Apicoltura bene comune” proprio il 20 maggio, diventando così un “Comune amico delle api”, impegnandosi a sostenere lo sviluppo delle attività apistiche sul territorio e a favorire la coltivazione di specie vegetali gradite alle api nei parchi e nei giardini pubblici. L’auspicio e l’obiettivo del Comune di Casier, anche con il coinvolgimento e la sensibilizzazione di tutta la cittadinanza, sono che sia valorizzata l’apicoltura non solo per la tutela della biodiversità e della sicurezza alimentare ma anche come opportunità di sviluppo economico sostenibile del territorio.

“La nostra scelta si realizza nell'ambito del progetto 'Mediterranean CooBEEration: una rete per l'apicoltura, la biodiversità e la sicurezza alimentare', promosso e realizzato dal FELCOS Umbria e APIMED grazie a un finanziamento europeo - commenta il Vicesindaco e Assessore all’Ambiente Andrea Marton - che riconosce alle api e all’apicoltura il valore di “Bene Comune Globale”. Per questo la nostra amministrazione comunale s’impegnerà a favorire la presa di coscienza sul ruolo delle api e dell’apicoltura per la protezione della biodiversità e della sicurezza alimentare e come opportunità di sviluppo economico sostenibile del territorio con una serie di iniziative, tra cui una grande attenzione ai trattamenti sulle alberature cittadine, il divieto di trattamenti con prodotti fitosanitari tossici per le api ma anche con azioni di sensibilizzazione concrete e simboliche come la creazione di un “Giardino delle api” e l’ideazione di percorsi didattico-informativi, coinvolgendo in particolare le scuole di ogni ordine e grado del territorio”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casier diventa "Città Amica delle Api" proprio nella Giornata Mondiale a loro dedicata

TrevisoToday è in caricamento