Green San Giuseppe / Via Noalese, 63

Ciclabile della Treviso-Ostiglia: finalmente partiti i lavori per la bonifica dell'area

Successivamente all'inaugurazione col Governatore Zaia, e dopo alcuni intoppi burocratici dell'ultimo minuto, ecco arrivate motoseghe e fresatrici per ripulire l'area di San Giuseppe

TREVISO Giusto un mese fa, il 13 aprile scorso, s'inaugurava alla presenza delle autorità, in primis il governatore del Veneto Luca Zaia, il cantiere per la realizzazione dell'Ultimo Miglio della ciclabile della Treviso-Ostiglia, ma da quel momento dei lavori non c'è stata traccia sino a lunedì mattina quando in strada dell'Aeroporto a San Giuseppe i residenti sono stati svegliati di buon'ora dal rumore inconfondibile di motoseghe e fresatrici. "Ore 7 del 15 maggio 2017, una data che ho subito cerchiato nel calendario con una gioia immensa - dichiara Vittore Trabucco, anima e voce del quartiere - In questo mese infatti erano tornati a farsi strada i vecchi dubbi e timori per nuovi stop politico-burocratici da parte dei fautori di Noalesi-bis, bretelle dogana-aeroporto, metro di superficie ed altre amenità assurde che miravano a minare del tutto la 'strada del respiro' proprio nel suo tratto principe, dalla stazione di Santi Quaranta, sita in quel quartiere Eden costruito da Graziano Appiani per le maestranze della sua fornace e tuttora visibile nelle sue peculiarità architettoniche e la strada di Boiago, o Buèl de l'ovo, il percorso dei condannati a morte portati al patibolo"

"Oggi - continua Trabucco - dopo anni di arrabbiature, delusioni, speranze, battaglie davvero ci siamo. E mai risveglio mattutino fu più bello! A conferma delle mie preoccupazioni il ritardo è stato dovuto proprio a pastoie burocratiche finalmente risolte. Ora, effettuata la pulizia di rovi, sterpi e vegetazione malata o morta si procederà alla bonifica, obbligatoria per legge, visto il sito, di eventuali ordigni inesplosi cosa che, mi auguro di cuore, non provochi ritardi abnormi nel cronoprogramma fissato che prevede la fine dei lavori in 115 giorni. A far data da lunedì, quindi, avremo finalmente uno splendido polmone verde che porterà direttamente in centro città e, di contro, consentirà ai trevigiani di scoprire tipicità uniche, come il meleto di specie antiche che accoglie gli escursionisti appena iniziato il tratto, l'unico attualmente agibile in comune di Treviso, che va da strada dell'Aeroporto a via dei Brilli, confine del comune di Quinto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclabile della Treviso-Ostiglia: finalmente partiti i lavori per la bonifica dell'area

TrevisoToday è in caricamento