Concorso di riciclo creativo "Decora il Natale": ben 16 le scuole premiate da Savno

La manifestazione si è caratterizzata per una particolare attenzione al sostenibile che è stata esplicitata non solo attraverso l’utilizzo di materiali di recupero per la decorazione degli elaborati, ma anche attraverso un impegno reale per la tutela dell’ambiente

Si è conclusa nelle scorse ore con l’assegnazione di un montepremi di 3.500 euro la IX edizione della mostra–concorso “Decora il Natale”, tradizionale rassegna di opere a tema natalizio realizzate dagli studenti con materiale di riciclo promossa da Savno e dal Consiglio di Bacino Sinistra Piave. La manifestazione si è caratterizzata in questa edizione per una particolare attenzione al sostenibile che è stata esplicitata non solo attraverso l’utilizzo di materiali di recupero per la decorazione degli elaborati, ma anche attraverso un impegno reale per la tutela dell’ambiente. Il nuovo regolamento dell’iniziativa richiedeva infatti ai concorrenti di presentare l’opera accompagnata da un messaggio contenente un’azione ecologica concreta da collocare sotto l’albero di cartone come se fosse un dono speciale per il Pianeta. Un modo per ribadire il messaggio già trasmesso da Savno con il diario 2019-2020: ovvero quanto sia necessario, per fermare i cambiamenti climatici, trasformare i buoni propositi di ciascuno in pratica, smettendo di illudersi che qualcun altro agisca prima di noi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E di impegni concreti, soprattutto raggiungibili, i ragazzi ne hanno presi molti facendo ben sperare: dalla promessa di non avanzare più cibo sul piatto a quella di eliminare dalla quotidianità gli oggetti usa e getta, fino alla realizzazione di un originale progetto per la raccolta di medicinali inutilizzati per i più bisognosi. Oltre ai contenuti ambientali, la rassegna ha brillato anche quest’anno per l’aspetto artistico. Il crescente afflusso di pubblico – oltre 1.600 visitatori votanti -  è riprova di quanto questo progetto riesca a coinvolgere centinaia di persone proponendo ogni anno presepi mai uguali tra loro pur partendo dalla stessa base in cartone: questo è lo straordinario potere della creatività di cui gli studenti in questa IX edizione del concorso hanno dato magistralmente prova.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion con mucche e tori si rovescia, caos sulla bretella

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Covid-19, in quarantena una classe del Leonardo da Vinci e una della materna di Cimadolmo

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

  • Eletto "il Babbo più Bello d'Italia 2020", premiato anche un papà trevigiano

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento