Confagricoltura Treviso: le eccellenze enogastronomiche arrivano nei social

Firmata una partnership con AIS e ONAF che racconteranno sui social network i prodotti delle aziende agricole associate

Aiutare le aziende agricole del territorio a superare le insidie sorte a causa del diffondersi del Covid-19, ed al conseguente lockdown delle attività produttive. In un settore che, come più volte sottolineato, sta pagando a caro prezzo la crisi emergenziale, Confagricoltura Treviso ha fin da subito intrapreso tutta una serie di iniziative atte a dare voce e visibilità alle sue oltre 2000 imprese socie. Tra queste “Li coltiviamo, li raccogliamo, li portiamo a casa tua”, che vede le imprese agricole associate a Confagricoltura consegnare a domicilio i loro prodotti. Sulla scia di questa iniziativa, che sta registrando numeri estremamente positivi, la Federazione provinciale ha deciso di fare un ulteriore passo stringendo una partnership – che avrà espressione principale sui social network - con la sezione regionale di AIS (Associazione Italiana Sommelier) e con Onaf Treviso (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggi).

La collaborazione, realizzata per valorizzare al massimo le produzioni vinicole e alimentari della Provincia di Treviso, vedrà le aziende aderenti (dopo pochi giorni già una quarantina, e le richieste continuano ad arrivare) mettere i loro prodotti a disposizione di sommelier, assaggiatori e chef, che sui loro canali social pubblicheranno poi delle “video degustazioni”, per raccontare e promuovere con gli hashtag #lagricolturanonsiferma e #noisiamoagricoltura la storia e la cultura che sta dietro le grandi eccellenze enogastronomiche del territorio.

«In una situazione di così grande emergenza, come associazione che rappresenta una delle filiere di maggior importanza del territorio, abbiamo il dovere di fare quanto in nostro potere per garantire alle oltre 2000 aziende associate la maggior visibilità possibile. Non dimentichiamoci che la grande maggioranza delle aziende del settore è in grande crisi, con fatturati gravemente colpiti dal lockdown, e proprio per questo vanno trovate nuove soluzioni per aiutare loro a uscire da questa situazione. Dopo la consegna a domicilio, abbiamo voluto sfruttare al massimo le potenzialità dei social network per dare vita ad una iniziativa che non abbia solo risvolti prettamente economici, ma anche culturali. Il racconto della terra, del raccolto, della vendemmia sono un patrimonio che può aiutare le realtà agricole del territorio a ripartire: ringraziamo AIS Veneto e Onaf Treviso per averci dato il loro sostegno» spiega Giangiacomo Gallarati Scotti Bonaldi, Presidente di Confagricoltura Treviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

  • Gennaio 1985 la nevicata del secolo: il grande freddo a Treviso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento