Green Silea

Depuratore a Silea: da Piave Servizi un cantiere da un milione di euro

L’investimento permetterà l’ampliamento del centro dagli attuali 1.860 Abitanti Equivalenti ad una potenzialità di 3.000, a beneficio dell’ambiente e del servizio erogato alla comunità

Approvato il progetto definitivo-esecutivo per l’adeguamento funzionale dell’impianto di depurazione nella frazione di Sant’Elena, nel Comune di Silea. L’intervento di Piave Servizi, per un investimento complessivo da un milione di euro, permetterà l’ampliamento del centro dagli attuali 1.860 A.E. (Abitanti Equivalenti) ad una potenzialità di 3.000 A.E., a beneficio dell’ambiente e del servizio erogato alla comunità.

Un’opera all’insegna della sostenibilità e dell’efficienza, che prevede una nuova configurazione di flusso attraverso interventi che riguarderanno il sollevamento e i trattamenti primari del refluo, l’introduzione di un nuovo comparto di denitrificazione, la riconversione dei sedimentatori statici in vasche di trattamento biologico, la realizzazione di un nuovo sedimentatore secondario circolare e di una vasca per la stabilizzazione e l’ispessimento dei fanghi di supero.

“Parliamo di un’opera estremamente importante: con l’ammodernamento dell’impianto agevoleremo il processo di trattamento a beneficio dell’utenza e nel contempo miglioreremo l’efficacia della depurazione, per restituire ai corsi d’acqua una risorsa sempre in armonia con l’ambiente – spiega il Presidente di Piave Servizi, Alessandro Bonet – Questo intervento, inoltre, ci consentirà di abbattere i costi di gestione, a fronte di un impianto completamente rinnovato e adeguato ai maggiori standard di qualità”. Per la corretta esecuzione del cantiere e garantire adeguati spazi di manovra, Piave Servizi ha previsto anche l’acquisizione di una porzione di terreno lungo il confine dell’impianto posto ad Est.

Nel dettaglio, il comparto di sollevamento e pretrattamento verrà potenziato attraverso la sostituzione delle pompe esistenti, la regolamentazione del flusso, la rimozione della pompa di bypass, la realizzazione di un impalcato in carpenteria metallica a servizio della grigliatura e l’installazione di un dissabbiatore circolare con classificatore sabbie a coclea. In programma, inoltre, la realizzazione di un nuovo comparto di denitrificazione, la modifica delle vasche di ossidazione-nitrificazione esistenti, la realizzazione di un sedimentatore circolare del diametro di 10 metri e di una vasca di trattamento fanghi di supero con capacità utile di circa 175 m3, l’adeguamento dei locali soffianti, l’installazione di un box prelievi a valle della vasca di disinfezione.

Un cantiere accolto favorevolmente anche dal sindaco di Silea, Rossella Cendron. “Esprimiamo grande soddisfazione per questo intervento, che conferma la bontà dei piani d’investimento di Piave Servizi, sempre più efficienti e calati sui bisogni del territorio – commenta il primo cittadino – Da tempo richiedevamo questi lavori: il depuratore rientra nel capitale che il gestore sta implementando, un patrimonio che appartiene a tutti noi Comuni soci, e siamo molto felici delle somme destinate al progetto. Un plauso, dunque, a Piave Servizi, che ancora una volta si conferma a disposizione della collettività”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Depuratore a Silea: da Piave Servizi un cantiere da un milione di euro

TrevisoToday è in caricamento