Lunedì, 17 Maggio 2021
Green

Montebelluna: al via l'efficientamento energetico della scuola d'infanzia l'Aquilone

Il sindaco Marzio Favero: "L'intervento si aggiunge a quello eseguito lo scorso anno di adeguamento antisisimico della scuola". I lavori previsti questa estate non creeranno disagi

MONTEBELLUNA Grazie al finanziamento di 204 mila euro da parte della Regione Veneto e di 51 mila euro con mutuo, inizierà prossimamente la fase 2 per la scuola scuola d'infanzia di Sant'Andrea "L'Aquilone". E' quanto ha approvato ieri pomeriggio la giunta comunale di Montebelluna. Dopo l recente approvazione del bilancio, infatti, si era reso necessario cambiare in parte la fonte di finanziamento dell’opera. Si ricorda che l'opera, del costo previsto di 255mila euro, gode di un finanziamento regionale di 204mila euro. I restanti 51mila euro saranno finanziati con un mutuo, anziché con gli oneri di urbanizzazione, inizialmente previsti.

Con l'apporvazione ieri in giunta del finanziamento di una piccola parte con mutuo, ora il Comune può procedere ccon la seconda fase e con l'assegnazione dei lavori che saranno eseguiti nel corso dell'estate. Spiega il sindaco, Marzio Favero: “L'intervento si aggiunge a quello – molto importante – eseguito lo scorso anno di adeguamento antisisimico della scuola. Nel primo intervento era stata rifatta completamente la gabbia antisismica della struttura tanto che, persino il Genio civile, in visita alla scuola, aveva espresso apprezzamenti per la qualità dell'intervento eseguito che, va ricordato, aveva richiesto opere aggiuntive e un'integrazione di risorse per 75mila euro rispetto ai 540mila euro iniziali”.

Spiega l'assessore ai lavori pubblici, Michele Toaldo: “Il nuovo intervento consentirà di portare il fabbricato, attualmente in classe energetica G, alla classe energetica A2, Gli interventi sul fabbricato comprenderanno l’isolamento a cappotto delle pareti perimetrali, l’isolamento all’intradosso dei controsoffitti, l'isolamento dei cassonetti delle avvolgibili, la realizzazione di impianto radiante a pavimento e la posa di pannelli isolanti, l’installazione di una pompa di calore aria acqua e l’installazione di impianto fotovoltaico (15 kWp)”. Continua il sindaco: “Con questa ulteriore intervento la scuola di Sant'Andrea in solito due anni passa da quella meno sicura a una tra le migliori del territorio comunale. Questo secondo intervento, tra l'altro, sarà eseguito nei mesi estivi, in modo da non comportare disagi per bambini, insegnanti e famiglie”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montebelluna: al via l'efficientamento energetico della scuola d'infanzia l'Aquilone

TrevisoToday è in caricamento