Venetwork Spa nuovo socio di Fondazione La Fornace dell'Innovazione

L'accordo è per la crescita delle nuove imprese del territorio attraverso il conferimento di capitali propri e competenze manageriali

La firma dell'accordo

ASOLO — La Fondazione La Fornace dell’Innovazione, incubatore di imprese con sede ad Asolo che vede già tra i propri soci ben 43 fra Istituzioni, associazioni di categoria, banche, università e scuole, tra cui Provincia di Treviso, Università Cà Foscari e IUAV e Regione del Veneto, allarga la rosa dei soci con l’ingresso di Venetwork Spa, la rete di oltre 40 imprenditori creata per promuovere la cultura d’impresa attraverso il finanziamento e lo sviluppo di nuove attività imprenditoriali.

L’ACCORDO La partnership è stata sancita martedì a Mestre nella sede di Venetwork alla presenza di Alberto Baban, Presidente di Venetwork e Presidente Piccola Industria Confindustria, e Francesco Giacomin, Presidente di Fondazione La Fornace dell’Innovazione, che hanno firmato un accordo di collaborazione tra i due enti per la crescita produttiva delle nuove imprese del territorio attraverso il conferimento sia di capitali propri che di competenze manageriali.  In virtù dell’accordo, Fondazione La Fornace dell’Innovazione si pone come partner di Venetwork nella selezione di imprese caratterizzate da forte potenzialità di crescita, impegnandosi a effettuare periodicamente uno scouting tra aziende del proprio network che presenterà a Venetwork per iniziare una fase di screening e selezione ai fini di un futuro conferimento di capitali. Dalla sua parte, Venetwork affianca le start up o gli aspiranti imprenditori attraverso il coinvolgimento dei Soci appartenenti alla rete che si impegnano ad aiutare le aziende a svilupparsi mettendo a disposizione la propria competenza ed esperienza e ponendosi come investitori e finanziatori delle idee più innovative con interventi rivolti ad imprese con sede nel Triveneto.

Presentata anche la storia di LEAF Spa, la start up che ha progettato il microinverter intelligente per la gestione delle energie rinnovabili, un dispositivo che rende l’impianto fotovoltaico produttivo, intelligente, efficiente e sicuro e ne aumenta la resa fino al 30% rispetto al sistema tradizionale e che comunica perfettamente con la rete domestica e permette di monitorare e ottimizzare le prestazioni dell’impianto.  Il progetto di LEAF Spa nasce nel 2009 e si classifica al secondo posto nel bando provinciale per l’incubazione di startup emergenti e da quel momento inizia il percorso di quattro anni all’interno della “Fornace dell’Innovazione”. Nel 2013 il piano viene presentato a Venetwork che, attraverso il Business Booster Venetronic, la sub-holding di Venetwork che si occupa dei progetti innovativi nel campo dell’elettronica, decide di costruire assieme a LEAF il percorso futuro, sostenendola sia sotto il profilo dei capitali che nel management.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento