menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'AD di Enel Starace e il Presidente Realacci di Symbola

L'AD di Enel Starace e il Presidente Realacci di Symbola

Cop21 di Parigi: 11 storie di eccellenza dal NordEst. C'è anche Treviso

Da Vicenza a Treviso, da Pordenone a Trento e Bolzano: 11 storie di eccellenza da 5 province del Nordest

TREVISO Sono 11 le storie di eccellenza del Nordest che rappresentano campioni e primati della filiera elettrica italiana da cui prendere ispirazione. Undici campioni della filiera elettrica Made in Italy che rientrano nei “100 modi per dire energia in italiano”, esperienze di innovazione e qualità, ricerca e competitività, che abbracciano tutti gli ambiti della filiera e tracciano un percorso tutto italiano verso l’energia sostenibile. Tutti temi di grande attualità, che sono al centro della Cop21 di Parigi. Undici “case history” che rientrano a pieno titolo nello studio realizzato da  Enel e Symbola ‘100 Italian Energy Stories’, dedicato alla filiera italiana dell’elettricità.

Il rapporto, realizzato in vista della Conferenza sul clima di Parigi, raccoglie esperienze eccellenti dalla generazione alla distribuzione, dalla manutenzione degli impianti per arrivare all’efficienza dei consumi nelle case. Un percorso verso l’energia sostenibile intrapreso nel nostro Paese da imprese, enti di ricerca e associazioni. Si va dalle reti wireless in grado di arrivare ovunque della Athonet Smartgrid di Bolzano Vicentino (VI); alle soluzioni per l’autosufficienza energetica di un’altra azienda vicentina, la Enessere di Brendola (Vi); agli accumulatori di energia elettrica della FIAMM di Montecchio Maggiore (Vi); ai servizi on line MEP ideati da Enel e sviluppati dalla UbiEst, azienda del Gruppo trevigiano Elda; alle soluzioni per i settori della refrigerazione e idro-termo-sanitario della IMAT di Fontanafredda (Pn), del Gruppo Marcegaglia; al progetto per la creazione di tecnologie di business intelligence dell’Università di Trento; ad Habitech, il Distretto Tecnologico Trentino per l’energia e l’ambiente; alle turbine eoliche ad azionamento diretto della Leitwind, azienda di Vipiteno (Bz), parte del Gruppo Leitner; alle strutture modulari in legno dello storico gruppo altoatesino Rubner; al Tis Innovation Park di Bolzano, per finire con CasaClima, il protocollo di qualità con cui sono certificati più di 6000 edifici in Italia e all’estero, proposto dall’Agenzia per l’Energia  Alto Adige, ente strumentale della Provincia di Bolzano.

Raccontiamo un Paese - scrivono Realacci e Starace nella premessa di ‘100 Italian Energy Stories’ - che, nonostante limiti e problemi antichi, è all’avanguardia in tanti settori e, in particolare, in quello energetico. Abbiamo iniziato a sfruttare le opportunità della trasformazione nella generazione elettrica verso produzioni sostenibili e diffuse, che richiede nuove soluzioni: nel presente rapporto, senza carattere accademico nè presunzione di esaustività, indichiamo 100 protagonisti”. La sfida del clima si vince con innovazione, efficienza, energia pulita e green economy. L’Italia c’è. Il nostro Paese ha oggi la leadership mondiale per contributo del fotovoltaico nel mix elettrico nazionale (7,9%), davanti a Grecia (7,6%) e Germania (7%), ma anche a Giappone (sotto il 3%) Usa e Cina (meno dell’1%). L’Italia è prima tra i grandi paesi dell’Ue, a pari merito con la Spagna, per quota di energia rinnovabile nella produzione elettrica. E siamo secondi tra i big player europei per l’efficienza nei consumi energetici dell’economia nazionale: consumiamo 15 tonnellate di petrolio equivalente per milione di euro, la Gran Bretagna 12 (ma ha meno manifattura), la Francia 16, Spagna e Germania 18".

Di seguito l’elenco delle 100 storie raccontate nel documento

3SUN, 40South Energy, Advanced Devices, AFNonlus,  Agenzia CasaClima, Albarubens, Ambiente Italia, Angelantoni Group, Ares2T, Aria, assoRinnovabili, Astroflex, Athonet Smartgrid, BaxEnergy Italia, Bitron, Brandoni Solare, BTicino, CalBatt, Campus Universitario di Savona, CESI, CHOSE - Università di Tor Vergata, CNR - IMEM Parma, Convert Italia, Cubit,  Elettrocostruzioni, Elettronica Santerno, Elianto, ELVI, ENEA, ENESSERE, ETA, EXERGY, FIAMM, Fimer, FlexGrid, FlyTop, Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, Global Compact Network Italia, greenApes, Greenpeace Italia, Habitech, HEnergia, Henesis, i-EM, Ikrotec, IMAT, Iren, Istituto Eni Donegani, Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), Jonica Impianti, Kyoto Club, La Fabbrica del Sole, Laser Navigation, Legambiente, LEITWIND, Liter of Light Italia, Lithops, Loccioni, LUISS ENLABS, MAC, MATIS (CNR - IMM), MC Energy GTS, MHY-TEC, MIB-SOLAR, Midori, Omet, Panoptes,  PENSOTTI FABBRICA CALDAIE LEGNANO, Politecnico di Milano - Dipartimento di Energia, Politecnico di Torino, Prysmian Group, Renzo Piano Building Workshop, RES4MED, RSE, Rubner, SBskin, Scuola Superiore Sant’Anna - TeCIP, s.d.i. Automazione Industriale, SELTA, SIC Divisione Elettronica, SITE, SMART GRIDS ITALIA, Smart-I, Solarexpo - The Innovation Cloud, Solbian Energie Alternative,  Spin8, TechFlue, Tera, Terna, TIS innovation park, Turboden, TW-TeamWare, UbiEst, Ubiquicom, Underground Power, Università di Trento, WavEnergy.it, Wave for Energy, weAR, WWF Italia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento