menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piano SmartNet: uno studio sull'illuminazione pubblica a Treviso

A Santa Maria del Rovere nei giorni scorsi in parrocchia e nelle sedi delle associazioni sono stati distribuiti più di 500 questionari

TREVISO — “Da quanto tempo vivi qui? Come ti sposti abitualmente di sera? Percorri abitualmente questa strada?”. Sono queste alcune delle domande contenute nel questionario “Piano SmartNet – Illuminazione pubblica” – con il quale l’amministrazione comunale di Treviso intende acquisire informazioni utili sul grado di soddisfazione da parte di residenti e utilizzatori sui sistemi di rete, in particolare sull’illuminazione pubblica, nel quartiere di Santa Maria del Rovere e successivamente in altre aree del centro. 

Nei giorni scorsi in parrocchia e nelle sedi delle associazioni del quartiere sono stati distribuiti più di 500 questionari. Nelle giornate di martedì nei pressi della chiesa di Santa Maria del Rovere e di mercoledì in Piazza Martiri Belfiore sarà presente uno SmartLab - un laboratorio appositamente allestito – aperto a tutte le persone interessate a partecipare alla consultazione. Sempre nello SmartLab negli stessi giorni inizierà anche l’attività di elaborazione dei dati. I risultati definitivi saranno poi resi noti in un successivo evento.  “Lo scopo di questa indagine – dichiara l’assessore ai lavori pubblici Ofelio Michielan - è di sviluppare uno studio sulle reti smart ed in particolare sull'illuminazione pubblica che tenga conto di importanti parametri tra loro correlati: l'inquinamento acustico, atmosferico, luminoso, i flussi di traffico e il rilievo digitale. Dai dati emergeranno anche sentimenti e sensazioni della popolazione residente e fruitrice dei servizi resi dall'amministrazione nel quartiere”. 

L’iniziativa del questionario rientra nell’ambito della convenzione stipulata nei mesi scorsi dal Comune di Treviso con il Dipartimento di Ingegneria Astronautica Elettrica ed Energetica (DIAEE) diretto dal prof. Franco Gugliermetti al fine di redigere uno studio pilota chiamato "Illuminazione Pubblica SmartNet". Lo scopo è di sviluppare nei quartieri residenziali ed nel centro storico, uno studio sullo sviluppo dell'illuminazione pubblica anche come infrastruttura multiservizio digitale ed energetico. Le aree interessate a questa campagna di monitoraggio sono attualmente l'area di Santa Maria del Rovere e alcune parti del centro storico.  “In tutte queste aree verranno eseguite delle misure fotometriche per determinare la qualità della illuminazione notturna pubblica e censite le caratteristiche tecniche degli impianti esistenti. Sulla base dei rilievi verranno effettuate delle analisi per produrre il Piano di Illuminazione Pubblica delle stesse aree. Questi piani pilota forniranno poi le linee guida con le quali il Comune redigerà il PCIL, il Piano Comunale di Illuminazione Pubblica, previsto dalle norme vigenti”, chiude l’assessore. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento