Treviso Energy Day. Oltre un migliaio di persone alla prima giornata dell'energia

Il vicesindaco di Treviso Roberto Grigoletto: "Prima esperienza per Treviso. Coinvolti studenti e professionisti del settore"

TREVISO — Sono quasi un migliaio le persone che hanno preso parte al primo Energy Day della città di Treviso. L’iniziativa che rientra nell’ambito della settimana dell’energia sostenibile che quest’anno si terrà dal 23 al 27 di giugno a Treviso è stata concepita unendo in una sola giornata diverse iniziative legate al tema dell’ambiente e delle energie alternativa.

Al convegno organizzato presso l’Auditorium Santa Croce di Treviso nel complesso Universitario di San Leonardo hanno preso parte più di trecento persone, di queste circa la metà erano studenti delle scuole superiori (Fermi, Palladio, Mazzotti e Duca degli Abruzzi) e medie (Stefanini) che a partire dalle ore 10.00 hanno visitato gli info poiNt presenti in Piazza dei Signori, Piazza Indipendenza, Piazzetta Aldo Moro e Piazza Borsa. Accolti dal personale tecnico di Enel Green Power  i ragazzi hanno partecipato all’Open Day che si è tenuto presso la centrale idroelettrica di Ponte San Martino, scoprendo così come si produce l’energia elettrica.

Presenti mercoledì mattina al convegno anche il sindaco di Treviso Giovanni Manildo e il vicesindaco e assessore all’ambiente Roberto Grigoletto: “Il Comune di Treviso per la prima volta ha aderito alla Settimana Europea per l’Energia Sostenibile promuovendo Treviso Energy day, la giornata dedicata all’efficienza e al risparmio energetico – ha dichiarato l’assessore all’ambiente del Comune di Treviso Roberto Grigoletto -  L’Amministrazione comunale pone l’ambiente in cima alle sue priorità, quale struttura portante del progetto di città smart. Dobbiamo tutti considerarci moralmente impegnati a produrre un cambiamento di mentalità: la qualità ambientale dipende dai nostri comportamenti quotidiani, dalle nostre scelte e persino dai piccoli gesti che compiamo nella vita di tutti i giorni. Per questo bisogna riscoprire valori che si traducono in stili di vita come la sobrietà, il risparmio, il riutilizzo. Vivere meglio, come di dice, non vuol dire accumulare un sacco di cose, ma avere cose migliori, più intelligenti e più belle che rispettano e non distruggono l’ambiente”. Una cinquantina le persone che hanno preso parte invece allo Smart Energy Brunch dell’Università organizzato dall’associazione studentesca PiGrecoT in collaborazione con il Campus di Treviso dell’Università Ca’Foscari nel corso del quale gli ospiti hanno dialogato di smart city ed energia sostenibile con Giancarlo Corò, docente dell’Università di Venezia e Roberto Masiero dell’Università IUAV di Venezia.

Buon successo di pubblico anche per la mostra fotografica che si è tenuta dalle 10 alle 20 sotto la Loggia di Palazzo dei Trecento nella quale è stato esposto un edificio che ha raggiunto livelli di efficienza ed eccellenza sotto il profilo energetico.



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Cade dalla sedia della sua cameretta, bimbo di nove anni grave all'ospedale

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Sfreccia a 127 km/h con il suo bolide: il limite era 50 km/h

Torna su
TrevisoToday è in caricamento