Sicurezza, Ergonomia, Ambiente per un'azienda di successo. Workshop ad Asolo

ASOLO - Una visione d’insieme che combina i principi organizzativi “Lean”, la sicurezza, l’ergonomia e il rispetto dell’ambiente, come fattori strategici per la realizzazione degli obiettivi aziendali, e per aumentare il valore dell’organizzazione. L’approccio lean di GC&P considera il lavoro sostenibile come uno strumento per il vantaggio competitivo aziendale, e si declina nel workshop operativo con i temi “Lean, Sicurezza, Ergonomia, Ambiente: il lavoro diventa sostenibile”. Il workshop si terrà giovedì 12 giugno, dalle ore 9.00 alle ore 18.00, ad Asolo (TV), presso la Fondazione La Fornace dell’Innovazione, Via Strada Muson, 2/C.

È possibile partecipare a mezza giornata (€ 150 + iva) o alla giornata intera (€ 300+ iva), iscrivendosi con una email  a  c.canciani@gianesincanepari.com .

«Dimentichiamo l’idea che occuparsi di sostenibilità (dell’ambiente di lavoro o dell’ambiente in senso lato), sia un modo per curare l’immagine aziendale – sostiene Alberto Canepari – o, peggio, per bilanciare un’attività poco ecologica. Esistono sprechi ambientali che sono a tutti gli effetti dei costi per l’azienda; anche la sicurezza è un concetto che va ben oltre l’obbligo di legge, e diventa il risultato dell’efficienza aziendale. Lean & Green significa ridurre costi e sprechi, e sviluppare business, che è l’obiettivo di ogni imprenditore.»

Obiettivo che si raggiunge attraverso un workshop operativo, pensato da GC&P per i direttori di produzione e i capi reparto, e strutturato a moduli per favorire la partecipazione al tema di maggior interesse: al mattino si parlerà di Lean & Green, al pomeriggio di Sicurezza ed Ergonomia.

I sette sprechi indicati dalla Lean Organization, applicati al tema della sostenibilità, permettono di recuperare efficienza attraverso l’aumento delle prestazioni ambientali, ponendo l’obiettivo di diventare una fabbrica a zero emissioni, e riducendo il fabbisogno energetico dell’attività. Anche l’ergonomia, nello stabilimento, permette di abbassare i tempi-ciclo, fa diminuire le malattie professionali e aumentare l’efficienza del lavoro. In tema di sicurezza, infine, si parlerà di organizzazione della postazione di lavoro e di “Visual Management” per ridurre i rischi di infortunio, e di piano di manutenzione programmata degli impianti e delle attrezzature.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento