menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Freddo e neve non fermano le Fiere di Santa Lucia: ultimo giorno dedicato alla ricerca

Gran finale per le storiche Fiere di Santa Lucia che, dopo la copiosa nevicata domenicale, hanno chiuso il sipario nella giornata di lunedì accogliendo centinaia di studenti

SANTA LUCIA DI PIAVE Nonostante l’abbondante nevicata che ha colpito il territorio trevigiano domenica sera e la pioggia incessante della giornata di lunedì, la Fiera Internazionale dell’Agricoltura di Santa Lucia di Piave si conferma per numero di visitatori e vince la sua sfida contro le condizioni meteo avverse.

“Il clima non si è dimostrato amico per la nostra 1357^ edizione ma le Fiere hanno confermato l’elevato valore di attrattività delle precedenti ottime edizioni, – dichiara soddisfatto il nuovo Amministratore Unico, Alberto Nadal – dimostrandosi ancora una volta un appuntamento imperdibile sia per gli operatori del settore che per le famiglie". "Grazie al lavoro dei volontari e degli addetti che hanno lavorato incessantemente durante la notte abbiamo potuto garantire l’apertura degli spazi fieristici per lo svolgimento dell’ultima giornata di Fiera.” – commenta Riccardo Szumski, Sindaco di Santa Lucia di Piave.

L'ultima giornata di fiera è stata dedicata alla ricerca scientifica e all’innovazione del settore con un incontro tenuto dall’Università di Genova e dallo spin-off universitario Geospectra sull’analisi geologica, geomorfologica e idrogeologica del terreno per l’etichettatura territoriali dei prodotti enogastronomici. Strumenti di marketing territoriale approfonditi anche da Eurac Reaserach, centro studi di Bolzano, che all’interno del convegno organizzato dai tre Consorzi BIM Piave ha analizzato le prospettive di promozione turistica dell’asse della Piave. Oltre 150 gli studenti presenti nell’ultimo giorno di fiera che hanno potuto conoscere le innovazioni del comparto agricolo presenti nel padiglione specializzato Agriservice, allestito grazie alla collaborazione della Camera di Commercio di Treviso-Belluno. Una fiera che chiude il bilancio positivo con i numero di giovani futuri trattoristi che hanno potuto conseguire il patentino junior nella speciale Baby Farm allestita in Fiera. “Sono oltre 600 i giovanissimi neo-patentati, che testimoniamo come la manifestazione abbia coivolto anche numerose famiglie”- commentano gli organizzatori della Fiera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento