Conclusa la terza edizione del Forum Rifiuti Veneto

L'evento organizzato da Legambiente nel cuore di Treviso, ha premiato i comuni più ricicloni d'Italia e si è concluso con uno speciale forum dedicato agli illeciti ambientali

Si è svolta mercoledì 28 novembre la giornata conclusiva della terza edizione del Forum Rifiuti Veneto, con l'evento formativo "Illeciti ambientali nel ciclo dei rifiuti", dedicato ad aziende, avvocati, enti pubblici e liberi professionisti, per fornire strumenti per la formazione specifica degli operatori del settore e delle Pubbliche amministrazioni sui numeri e risultati prodotti dall'applicazione della legge 68/2015 che che dopo più di vent'anni di attesa ha inserito i delitti ambientali nel nostro codice penale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Un corso con cui come associazione vogliamo portare la legge e le sue potenzialità alle imprese - dichiarano Stefano Ciafani, presidente nazionale di Legambiente e Luigi Lazzaro, presidente di Legambiente Veneto – uno degli effetti più importanti è stato quello di interrompere la concorrenza sleale, tutelando le imprese sane e rispettose delle legge e dei cittadini”. “Insieme allo sviluppo dell'economia circolare – concludono - è la formazione lo strumento per contrastare l'aumento del traffico illecito di rifiuti come quello avvenuto pochi giorni fa nelle province di Treviso e Venezia». «È un'iniziativa che abbiamo promosso con entusiasmo - dichiara Andrea Carluccio, responsabile Area Produttori Cobat – per il nostro consorzio sono centrali la prevenzione dell'illecito e la promozione della legalità tra le imprese, affinché non producano utili danneggiando l'ambiente e la salute delle persone». «Per il nostro istituto è stata molto importante la semplificazione introdotta dalle leggi sugli eco-reati, che ha permesso a molte imprese di regolarizzarsi con il pagamento di multe - dichiara Alessandro Bratti, direttore generale Ispra –  per noi però è fondamentale che i significativi introiti raccolti  rimangano sul territorio, affinché si possano utilizzare per continuare a fare prevenzione». Negli ultimi anni c'è stata una forte applicazione della legge sugli eco-reati, si tratta di un bilancio positivo - dichiara Luca Ramacci, consigliere della Terza sezione penale della Corte Suprema di Cassazione – importante però anche la prevenzione, diffondendo maggiore sensibilità tra le forze dell'ordine che porti a un controllo effettivo del territorio». Martedì 27 novembre la grande partecipazione degli studenti delle scuole secondarie allo spettacolo-conferenza "Rifiutopoli" di Enrico Fontana, membro della segreteria nazionale di Legambiente, e dell’artista Vito Baroncini: l'iniziativa, promosso dalla Camera di Commercio di Venezia-Rovigo e dalla Sezione regionale Veneto Albo Gestori Ambientali, ha raccontato il “mondo di sotto” fatto non solo di scarti e attività criminali ma anche di tante buone pratiche. Due eventi che hanno chiuso in bellezza un evento 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grandine e temporali, la Marca nella morsa del maltempo

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Folle lite a Cornuda, il proprietario di casa aveva ucciso la madre da giovane

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

Torna su
TrevisoToday è in caricamento