rotate-mobile
Green Gaiarine / Viale delle Industrie

L'ecocentro di Gaiarine chiude per lavori: «Ampliamento in arrivo»

Al via i lavori di modernizzazione. Da sabato 14 maggio i cittadini potranno conferire i rifiuti al Card di via dei Barbier a Orsago o nell’isola ecologica della frazione di Roverbasso, a Codognè

Ampliamento e rinnovo in vista per il centro di raccolta rifiuti a Gaiarine. Per consentire il corretto svolgimento dei lavori, l’ecocentro di via dell’Industria rimarrà chiuso a partire da mercoledì 11 maggio.

Savno, che ha già provveduto ad informare i cittadini con un apposito volantino, rende noto che a partire da sabato 14 maggio, gli utenti potranno conferire i rifiuti nel Card di via dei Barbier a Orsago (lunedì e sabato, dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17), oppure nell’isola ecologica di via Pianca, nella frazione di Roverbasso, nel Comune di Codognè (lunedì e mercoledì dalle 14 alle 17, giovedì dalle 9 alle 12, sabato dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17). Al momento dell’accesso, nel caso di un’utenza domestica, il cittadino dovrà presentare la tessera sanitaria o una copia della fattura di Savno dell’intestatario del contratto. Nell’eventualità di un’utenza non domestica, invece, l’accesso sarà acconsentito solamente esibendo una copia della fattura. I lavori al Card di Gaiarine rientrano nel generale potenziamento dei centri di raccolta per consentire una maggiore differenziazione dei rifiuti. L’obiettivo di Savno è quello di massimizzare il recupero dei materiali e il ritorno economico per i cittadini e i Comuni. Nel progetto di modernizzazione, al momento, sono coinvolti circa una quindicina di ecocentri distribuiti nei 44 Comuni gestiti dall’operatore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ecocentro di Gaiarine chiude per lavori: «Ampliamento in arrivo»

TrevisoToday è in caricamento