rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Green Spresiano

Gestione dei rifiuti speciali: approvati gli accordi di filiera tra Contarina e Bacino Priula

La volontà è quella di semplificare le procedure per la gestione dei rifiuti speciali prodotti dalle aziende, oggi complesse e onerose

Per rispondere ai fabbisogni delle imprese e migliorare la qualità dei servizi integrativi, Consiglio di Bacino Priula, Contarina e le Associazioni provinciali di categoria del territorio (Assindustria Venetocentro, Confartigianato Imprese Marca Trevigiana, CNA, Unascom Confcommercio e Artigianato Trevigiano - Casartigiani) hanno stilato e sottoscritto tre accordi attuativi di filiera per la gestione dei rifiuti speciali prodotti da:

· attività sanitarie, veterinarie, di ricerca e cura della persona

· officine di autoriparazione

· restanti attività artigianali, commerciali e industriali.

I vantaggi

Le aziende del territorio servito che aderiscono a questi accordi, scelgono di affidare la raccolta dei propri rifiuti speciali al gestore pubblico. Ciò comporta notevoli semplificazioni amministrative per la tenuta dei registri di carico e scarico, la compilazione dei formulari e la dichiarazione annuale (MUD). Infine, le imprese sono sollevate da ogni responsabilità civile o penale, a partire dal conferimento dei rifiuti al gestore pubblico fino al loro trattamento finale.

La stesura di questi accordi testimonia l’impegno di Consiglio di Bacino Priula, Contarina e Associazioni di Categoria nel rispondere ai fabbisogni delle aziende e migliorare la qualità dei servizi integrativi, prestando attenzione agli specifici rifiuti prodotti dalle diverse realtà produttive. I tre accordi consentono anche lo sviluppo delle filiere dell’economia circolare: grazie alla loro applicazione, infatti, è possibile intercettare meglio i rifiuti per avviarli a recupero di materia ed energia, riducendo così le quantità destinate allo smaltimento in discarica. Questa iniziativa nasce a seguito della firma congiunta dell’Accordo di Programma per la gestione dei rifiuti speciali nei 49 Comuni del territorio servito, siglato nel giugno 2020 tra Consiglio di Bacino Priula, Provincia di Treviso, ANCI Veneto, ARPAV e Associazioni provinciali imprenditoriali di categoria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gestione dei rifiuti speciali: approvati gli accordi di filiera tra Contarina e Bacino Priula

TrevisoToday è in caricamento