menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sede di Contarina (Foto d'archivio)

La sede di Contarina (Foto d'archivio)

A Lovadina sarà costruito il primo impianto a biometano della provincia

Finanziato da Contarina sarà progettato da Asco Energy. L'impianto produrrà gas ricavato dall'umido e servirà a rifornire i camion elettrici per la raccolta dei rifiuti

Un progetto ambizioso e rivoluzionario. L'azienda trevigiana Contarina, leader nel settore dei rifiuti, finanzierà il primo impianto a biometano della provincia di Treviso. Un progetto che, grazie alla combustione dei rifiuti, permetterà di produrre gas metano utilizzabile nei mezzi per la raccolta rifiuti della società trevigiana.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso" a seguire il progetto sarà Asco Energy, società controllata di Ascopiave, nata dalla scissione di Veritas Energia. L'impianto produrrà gas dalla combustione dell'umido raccolto nei Comuni della destra Piave e dell'hinterland trevigiano. Sarebbe il primo centro di questo tipo in provincia di Treviso. I tempi per la realizzazione dell'opera dovrebbero aggirarsi intorno ai due anni. La sede dell'impianto sarà a Lovadina, già da tempo quartier generale di Contarina mentre i costi, stando alle prime indiscrezioni dei ben informati, si aggirerebbero intorno ai dieci milioni di euro

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Monastier, nuova tecnica 3D per gli interventi a spalla e ginocchio

  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento