"Alla mia altezza": a Fontanelle un orto accessibile alle persone disabili

Domenica 30 settembre sarà inaugurato a Fontanelle un nuovo spazio dove poter coltivare la natura e la solidarietà. Al taglio del nastro sarà presente l'assessore Lanzarin

Foto tratta da Google Immagini

FONTANELLE Domenica 30 settembre, alle ore 11, a villa Alba di Fontanelle l’assessore regionale al Sociale Manuela Lanzarin inaugura l’orto accessibile, creato dall’associazione Oltre L’Indifferenza, grazie ai finanziamenti dei Centro servizi per il Volontariato di Treviso e alla collaborazione della Consulta comunale del volontariato di Fontanelle, coordinate dall’associazione ‘La Fonte’.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Villa Alba, l’immobile di via Spinada che da due anni accoglie una ventina di ragazzi disabili coinvolgendoli in attività didattiche, ricreative e professionalizzanti, si arricchisce ora di aiuole ‘rialzate’, che possono essere lavorate anche da persone in carrozzina o con problemi di mobilità. L’orto, denominato Obama (Orto Biologico Alla Mia Altezza), è raggiungibile attraverso un percorso sensoriale con coltivazione di erbe aromatiche. “Grande è la sensibilità e la generosità dei volontari dell’associazione Oltre l’Indifferenza, guidata da Mauro Vettorello, e delle associazioni di Fontanelle – sottolinea l’assessore Lanzarin - che stanno condividendo da tempo un percorso di inclusione sociale: associazioni diverse hanno fatto squadra e mettendo insieme lavoro e risorse sono riuscite ad offrire una opportunità in più non solo agli ospiti di Villa Alba, ma anche agli anziani e agli abitanti di Fontanelle. Le aiuole dell’orto accessibile non produrranno solo fiori e frutti, ma daranno il segno delle potenzialità e della dignità del lavoro dei ragazzi disabili e faranno nascere nuove relazioni di amicizia e di collaborazione”. Al taglio del nastro sono stati invitati il  direttore generale dell’Ulss2  Francesco Benazzi, gli amministratori di Fontanelle  e i sindaci dell’Opitergino-Mottense.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Tragedia in A27: perde il carico, scende a recuperarlo ma viene travolto

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Male incurabile, il sorriso di mamma Liliana si spegne a 47 anni

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Malore fatale, operaio trovato morto in casa a 42 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento