rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Green Castello di Godego

Infiniti premia il Green Factor Design Contest: a vincere è il designer Alessandro Rossi

Il progetto vincente “4 Dimensioni”. Menzioni d’onore poi per Sebastiano Tonelli con il progetto “Volta” e per Alessio Betteni con il progetto “Fuga”

CASTELLO DI GODEGO Con 866 prodotti presentati, provenienti da più di 63 Paesi del mondo, si è conclusa con successo l’ultima edizione del Green Factor Design Contest, il progetto di scouting lanciato un anno fa dal marchio Infiniti per reclutare, tra gli under 35, la nuova promessa del design “green”. Ai partecipanti al concorso era stato chiesto, infatti, di progettare una coppia di prodotti riciclabili ed ecosostenibili, interamente in legno. Ad un anno dal lancio, la giuria - presieduta dall’architetto Stefano Boeri e composta dal direttore di Interni Gilda Bojardi nel ruolo di vice-presidente, dal responsabile dei progetti di H-Farm Timothy O’Connell e dal direttore vendite e marketing del gruppo OMP Marco Ceccato - ha attribuito la vittoria al giovanissimo designer Alessandro Rossi e al suo progetto “4 Dimensioni”.

Nato a Desenzano sul Garda e mantovano d’adozione, dopo un periodo di praticantato da geometra, Alessandro si è laureato in Design Industriale presso l’Università di Ferrara nel 2017. “4 Dimensioni è un progetto che premia l’essenzialità della forma, la coerenza non banale tra i due elementi - la sedia e lo sgabello - e la potenzialità del legno di essere immaginato all’interno di un sistema di produzione in serie”, ha affermato l’architetto Stefano Boeri. Secondo Gilda Bojardi, si è trattato di “Un contest ricco di proposte ben contestualizzate con elaborati, in alcuni casi, dettagliati e raffinati, che la giuria ha esaminato in un confronto stimolante in cui si è dovuto scegliere forzatamente cercando di premiare il progetto più innovativo e realizzabile”. “Sono molto contento della qualità delle proposte fatte” ha aggiunto Timothy O’ Connell, “con particolare riferimento alle innovazioni applicate ai prodotti per renderli unici sia in termini di design che di impatto sull’ambiente”.

Marco Ceccato ha spiegato: “Un premio meritato per molte ragioni: la pulizia delle linee, l’aver ricercato due varianti completamente diverse nella proposta di sedia e sgabello, a cui si aggiungono la ricerca puntuale delle fasi di produzione e la completezza del brief progettuale”. “E’ stata una piacevolissima sorpresa aver vinto il Green Factor Contest”, ha affermato il vincitore Alessandro Rossi, “Sono ancora incredulo per la notizia ricevuta. Ho voluto mettermi in gioco, provare, e il sapere di esserci riusciti è una gioia indescrivibile. Ringrazio di cuore Infiniti per l’opportunità che offrono ogni anno ai giovani come me di farsi notare, di emergere e di farsi conoscere”. Menzioni d’onore per Sebastiano Tonelli con il progetto “Volta” e per Alessio Betteni con il progetto “Fuga”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infiniti premia il Green Factor Design Contest: a vincere è il designer Alessandro Rossi

TrevisoToday è in caricamento