Tra le colline del Prosecco per sconfiggere il Covid: ecco la vendemmia solidale

Tra gli ospiti della 9ª festa dell’uva Sammy Basso, Giusy Versace, Tiziano Pasquali della Benetton Treviso e il campione 2017 della Tiramisù World Cup, Andrea Ciccolella

Giusy Versace durante la vendemmia

Il Covid non ferma la solidarietà. Si è conclusa, venerdì sera alla cantina Le Manzane di San Pietro di Feletto, la 9ª edizione della vendemmia solidale dedicata quest’anno soltanto agli addetti ai lavori: sponsor e partner, volontari, autorità e stampa. Tra gli ospiti d’onore Sammy Basso e l’atleta paralimpica Giusy Versace. Presenti a sorpresa anche alcuni giocatori della Benetton Rugby Treviso. In rappresentanza del Comune di San Pietro di Feletto è intervenuto l’assessore Giorgio Comuzzi. Il ricavato sarà devoluto ai reparti Covid dell’Ulss 2 Marca Trevigiana. La cantina Le Manzane ha, infatti, deciso di aderire alla raccolta fondi a sostegno delle iniziative di sanità pubblica per far fronte all'emergenza coronavirus avviata dall’Associazione “Per Mio Figlio” Onlus.

«La solidarietà non si ferma - ha detto Ernesto Balbinot, il titolare della cantina Le Manzane - anche se in forma ridotta abbiamo deciso comunque di raccogliere i grappoli solidali per dare un segnale forte che la ripresa c’è e ci sarà». Per rispettare le norme sul distanziamento sociale quest’anno la tradizionale festa dell’uva non era aperta al pubblico. «Tra oggi e domani - ha continuato Balbinot - i nostri ragazzi termineranno la raccolta dei grappoli di Glera nel vigneto adiacente alla cantina. L’uva sarà poi vinificata a parte e a Natale saranno disponibili tra le 9.000 e le 9.500 bottiglie di prosecco solidale, un Conegliano Valdobbiadene Docg che si potrà acquistare nelle enoteche, nei negozi specializzati, nel nostro Wine Shop “PaperCigno” e su ordinazione». 

«Abbiamo visto che questo Covid ha messo in ginocchio tutti - ha detto Sammy Basso - Gli unici posti in cui siamo riusciti a vincere il virus in maniere efficace è stato dove le persone si aiutavano fra di loro e dove ognuno rispettava le regole. Ai negazionisti vorrei dire di fidarsi un po’ di più della scienza. Il Covid esiste, fa male, ci sono persone che sono finite in terapia intensiva e spesso ci hanno lasciato la vita». Durante la serata Giusy Versace, atleta paralimpica e presidente della onlus Disabili No Limits, ha presentato i beneficiari della vendemmia solidale 2017, gli atleti della squadra di rugby in carrozzina del Vicenza: H81 4 Cats. «Due le carrozzine acquistate con il ricavato della raccolta fondi di 3 anni fa - ha spiegato Angelo Fontana, il capitano della squadra di wheelchair rugby - una da attacco e una da difesa. Sono delle sedie a rotelle speciali: il rugby è placcaggio e per evitare che l’atleta subisca il colpo, le carrozzine devono essere ben rinforzate». La star del rugby, Tiziano Pasquali della Benetton Treviso, ha poi donato ai 4 Cats un pallone firmato dalla squadra.

Dopo la vendemmia, la festa è continuata con l’aperitivo a base di Prosecco Superiore Docg accompagnato da uno sfizioso cicchetto offerto da Alberto e Marco Stocco di Ca’ del Poggio, la cena preparata dallo chef Tiziano Poloni e il tiramisù di Andrea Ciccolella, campione 2017 della Tiramisù World Cup. «Ringraziamo l'azienda Le Manzane per questo importante gesto di solidarietà - ha dichiarato Francesco Benazzi, direttore generale Ulss 2 - La vicinanza del territorio, nelle sue varie espressioni, è stata e continua ad essere, per i nostri operatori, estremamente importante. Devo dire, e di questo siamo grati a tutti, che davvero abbiamo sentito, durante questa impegnativa pandemia, il sostegno, forte e costante, di tutte le varie realtà».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Un’edizione del tutto speciale questa - ha dichiarato Federico Caner, assessore regionale al turismo - dal sapore ancora più vero ed eroico. In un anno in cui tutta la nostra quotidianità è stata stravolta dall’emergenza Covid, la 9° edizione della vendemmia solidale ci ricorda come la natura, con l’aiuto dell’uomo, non si ferma davanti a nulla. Un messaggio anche di speranza quindi, che non poteva che essere festeggiato a base dei due prodotti di eccellenza della nostra terra, prosecco e tiramisù, i due “ambasciatori” più famosi a livello internazionale della trevigianità».  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Mister Italia 2020, un 27enne di Mogliano vince la fascia di Mister Fitness

  • Un caso di Covid-19 all'asilo, in quarantena tre classi e una maestra

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento