La Regione Veneto e la Provincia di Treviso parteciperanno all' “Ora della Terra”

"Nei nostri edifici, sia quelli pubblici che quelli scolastici, abbiamo ottenuto un risparmio del 20% grazie alle politiche energetiche" commenta il presidente della Provincia di Treviso Muraro

Foto da www.greenme.it

TREVISO Anche quest’anno la giunta regionale, su proposta dell’assessore all’energia e allo sviluppo economico Roberto Marcato, ha adottato il provvedimento di adesione all’evento internazionale “Ora della Terra” , giunto alla sua decima edizione, nato in Australia con obiettivo di sensibilizzare la popolazione sulla necessità di mettere in atto comportamenti e politiche di mitigazione dei cambiamenti climatici, risparmio energetico e riduzione dell’inquinamento luminoso.

“L'adesione all'iniziativa, che sarà realizzata in collaborazione con il WWF – fa presente Marcato - si concretizzerà in un gesto semplice ma visibile come quello di spegnere la luce per un'ora, dalle 20.30 alle 21.30, attraverso tutti i fusi orari, dal Pacifico alle coste atlantiche, nel giorno stabilito ossia il 19 marzo 2016. Il risparmio energetico legato a tale gesto e le relative minori emissioni di anidride carbonica, il principale dei "gas serra", sono del tutto simboliche ma hanno lo scopo di sollevare l'attenzione sul tema dei cambiamenti climatici e dell'uso razionale dell'energia”.

Per questa decima edizione è stato ideato un messaggio che valorizza il ruolo centrale delle persone: “Per il clima spegni le luci ed accendi il cambiamento: insieme è possibile”. “La Regione parteciperà quindi all’iniziativa “Ora della Terra” - aggiunge Marcato - con lo spegnimento simbolico delle luci delle sedi della Giunta Regionale del Veneto ubicate nel centro storico di Venezia e in altri immobili di proprietà regionale: Villa Contarini di Piazzola sul Brenta e Mastio Federiciano sul colle della Rocca di Monselice”.

Poiché quella in tema di cambiamenti climatici è una sfida globale che riguarda tutto il pianeta e richiede l’impegno e l’attenzione di tutti, l’assessore Marcato ha rivolto un invito ad aderire all’iniziativa a imprese, enti locali, organizzazioni, singoli cittadini, sottolineando come il successo dell'evento dipenda da una partecipazione convinta e numerosa.

I cambiamenti climatici e  l'uso più razionale dell'energia sono tematiche che riguardano il nostro pianeta e l'attenzione di tutti noi. Per questo motivo la Provincia di Treviso promuove l’iniziativa per richiamare l'attenzione sul risparmio energetico e sull'inquinamento luminoso e soprattutto, invita ai cittadini ad aderire.

“Un appello a tutti i cittadini trevigiani di seguire questa piccola iniziativa, sembra poco ma sensibilizzare è importantissimo e già lo facciamo con M’Illumino di meno – ha detto Leonardo Muraro, presidente della Provincia di Treviso – ricordo che abbiamo da sempre in atto politiche ambientali per salvaguardare il territorio, contribuire al risparmio energetico e alla riduzione del consumo. Nei nostri edifici, sia quelli pubblici che quelli scolastici, abbiamo ottenuto un risparmio del 20% grazie alle politiche energetiche, il Sant’Artemio è fotovoltaico e anche bandi come quello della sostituzione degli impianti termici hanno contribuito molto. Ma possiamo fare ancora di più”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento