Martedì, 18 Maggio 2021
life

Pesca in sicurezza: i quattro consigli di Enel perchè resti un'occasione di svago e relax

Per pescare in sicurezza è sufficiente prestare sempre la massima attenzione all'ambiente circostante e seguire alcuni semplici accorgimenti, come per esempio non tenere mai la canna da pesca montata durante gli spostamenti da un luogo di pesca a un altro

Andare a pesca è un’occasione di svago e di relax: non per questo però si deve abbassare la guardia della sicurezza e sottovalutare il pericolo connesso alla corrente elettrica. Le norme tecniche e di legge prevedono che gli impianti elettrici siano costruiti in modo tale da non essere raggiungibili nell’esecuzione delle normali attività umane. Tuttavia, le attrezzature impiegate per attività lavorative, sportive o ricreative, possono condurre ad avvicinamenti pericolosi o a contatti accidentali con le installazioni elettriche.

E’ il caso ad esempio delle canne da pesca in fibra di carbonio: data la loro rilevante lunghezza e l’alta conducibilità elettrica, possono facilmente entrare in contatto diretto con parti attive degli impianti ed esporre ad infortunio elettrico. “La sicurezza - sottolinea Dario Gurisatti, responsabile Sicurezza per E-Distribuzione Triveneto - è per Enel un valore strategico e una priorità assoluta. Siamo fortemente impegnati a diffondere, dentro e fuori l’Azienda, la cultura della sicurezza e l’adozione consapevole di comportamenti virtuosi come valore caratteristico del nostro modo di fare business”. Per pescare in sicurezza è sufficiente prestare sempre la massima attenzione all'ambiente circostante e seguire alcuni semplici accorgimenti, come per esempio non tenere mai la canna da pesca montata durante gli spostamenti da un luogo di pesca a un altro; esaminare attentamente l'ambiente in cui si vuole pescare prima di montare la canna, accertandosi dell'eventuale presenza di linee elettriche, e comunque non usare mai la canna da pesca a meno di trenta metri da linee elettriche di ogni genere. Semplici precauzioni che possono evitare incidenti.

Ed è per questo che è importante ricordare che: le linee elettriche sono sempre in tensione; le canne da pesca in fibra di carbonio sono conduttrici di elettricità; le canne in fibra di carbonio essendo leggere e resistenti sono anche molto lunghe e possono raggiungere i conduttori delle linee elettriche. In sintesi quattro consigli per i pescatori: prima di cominciare a pescare, verificare sempre che non ci siano linee elettriche nelle vicinanze; non posizionarsi con la canna da pesca sotto le linee elettriche ma mantenere, anche lateralmente una distanza di sicurezza dalla linea di almeno 30 metri; non camminare con la canna montata ed essere particolarmente prudenti in caso di pioggia, di nebbia o comunque di scarsa visibilità. Un po’ di prudenza e queste quattro semplici precauzioni possono evitare incidenti e, in molti casi, salvare la vita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesca in sicurezza: i quattro consigli di Enel perchè resti un'occasione di svago e relax

TrevisoToday è in caricamento