menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La mappa

La mappa

Raccolta differenziata a Treviso: si comincia con la seconda fase

Oramai praticamente concluso il primo step, quello della consegna dei nuovi contenitori di raccolta e del materiale informativo nei quartieri della periferia e nella aree della cintura urbana, ora si passa al centro storico.

TREVISO - La raccolta differenziata porta a porta nella città di Treviso arriva alla seconda fase di attuazione. Oramai praticamente concluso il primo step, quello della consegna dei nuovi contenitori di raccolta e del materiale informativo nei quartieri della periferia e nella aree della  cintura urbana, ora si passa al centro storico.

“In una delle province più riciclone d’Italia come quella di Treviso, non poteva certo mancare all’appello il comune capoluogo - dichiara il primo cittadino di Treviso Giovanni Manildo – dopo anni di ritardi anche la nostra città si avvia verso una gestione dei rifiuti più attenta all’ambiente. Il nostro obiettivo è quello di trasformare Treviso, entro il 2018, in una città a rifiuti zero. Un traguardo che potrà essere raggiunto solo grazie al contributo di tutti i cittadini trevigiani”. "Il bilancio delle fasi di avvio della raccolta differenziata porta a porta arrivate a compimento fino ad oggi - spiega Franco Zanata, presidente di Contarina spa - è molto positivo, come confermano i nostri dati. In particolare credo sia importante sottolineare non solo l'interesse ma anche l'atteggiamento collaborativo dei cittadini trevigiani, che hanno compreso come le novità riguardanti il sistema di raccolta e gestione del rifiuto urbano introdotte abbiano importanti obiettivi non solo di igiene territoriale, ma anche sotto il profilo delle politiche occupazionali e ambientali. Il nostro modello, infatti, oramai preso a riferimento a livello europeo, per le sue peculiarità garantisce al territorio maggiori possibilità di impiego lavorativo e, inoltre, valorizza lo scarto riciclabile come risorsa economica promuovendo riciclo e riuso e  favorendo la riduzione complessiva nella produzione di rifiuto, soprattutto del secco non riciclabile.”

“Dopo i quartieri – interviene il vicesindaco e assessore all’ambiente del Comune di Treviso - tocca ora al centro storico. Un passaggio che, grazie alle molte soluzioni già individuate da Contarina, potrà avvenire in maniera graduale e serena. Eventuali difficoltà verranno affrontate caso per caso, attraverso la proposta di soluzioni specifiche”.

I DATI - Ad oggi la distribuzione dei nuovi contenitori per la raccolta differenziata nella zona Cintura Urbana ha raggiunto lo step 7 (su 9 previsti) per quanto riguarda le utenze domestiche e lo step 8 (su 9 previsti) per le utenze non domestiche. Il 65% delle utenze domestiche (su un totale di 25.600) ha visto concludersi positivamente il processo di consegna. A questo si aggiunge il 74,15% delle utenze non domestiche su 2.088 totali della zona Cintura Urbana.

SECONDA FASE – Da marzo inizia la distribuzione nelle zone Fuori Mura e Centro Storico. Per rispondere alle esigenze degli utenti e per armonizzare la raccolta con il contesto urbano e architettonico, Contarina ha previsto modalità di consegna di contenitori e di raccolta del rifiuto che siano le più flessibili possibile. Per esempio, nei casi in cui non vi sia uno spazio di esposizione adeguato e poco spazio interno, sono disponibili bidoncini da 30 litri ed eventualmente contenitori condominiali per casi particolari.

ECOBUS E ECOSTOP - Sempre per non gravare sulla situazione di chi vive in ambienti piccoli privi di spazio per i bidoni e che abbia poco spazio espositivo, sono stati previsti i servizi EcoBus e EcoStop. Il primo è un mezzo mobile che effettua fermate da circa 30 minuti in luoghi prestabiliti e può raccogliere fino a due tipi di rifiuto alla volta. Sono previste 11 fermate in Centro Storico e 13 fermate nell'area Fuori Mura. L'EcoStop, invece, staziona per circa un'ora in punti fissi prestabiliti e può raccogliere tutte le quattro tipologie di rifiuto del porta a porta. Per questo servizio sono previste 3 fermate in Centro Storico e 4 fermate nel Fuori Mura. Gli utenti si potranno recare alle fermate previste e consegnare l'apposito sacchetto o il contenitore direttamente all'operatore.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Attualità

L'Arsenale di Roncade ceduto al fondo francese C-Quadrat

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Zona gialla dal 26 aprile, Confcommercio: «Grande iniezione di fiducia»

  • Incidenti stradali

    Scontro in A4 tra due tir e un'auto: morto sul colpo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento