menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rifiuti (archivio)

Rifiuti (archivio)

Dieci disoccupati diventano netturbini: ripuliranno Treviso in 44 giorni

Il progetto mira a eliminare rifiuti soprattutto dai fossi e dai cigli stradali dando lavoro a dieci disoccupati con più di 35 anni

TREVISO I disoccupati ripuliranno la città. Grazie a un progetto promosso in collaborazione con 40 Comuni partito il 2 gennaio scorso e che durerà sei mesi, 81 disoccupati sprovvisti dei requisiti per godere degli ammortizzatori sociali ordinari o in deroga e di età superiore ai 35 anni, svolgeranno attività di pulizia straordinaria dei quartieri.

Sono 44 i giorni in cui sono previste attività di pulizia a Treviso a cominciare da mercoledì 4 marzo e dieci i netturbini coinvolti. Si tratta di un servizio attivato da Contarina e fortemente voluto dall’amministrazione comunale. Gli addetti ai lavori si occuperanno di raccogliere rifiuti abbandonati lungo i cigli stradali e i fossati, soprattutto rifiuti di dimensioni ridotte come lattine, bottiglie, cartacce, pacchetti di sigarette, scontrini fiscali, borsette e piccoli rifiuti.

“Con l’86 per cento di differenziata, la tariffa media domestica più bassa nel Nord Italia, il modello Treviso sta diventando un punto di riferimento – spiega il vicesindaco e assessore all’ambiente Roberto Grigoletto –. Questo servizio straordinario oltre a mantenere elevati i livelli di pulizia ha anche una valenza fortemente sociale che l’amministrazione comunale sposa a pieno”. Il progetto, infatti, mira a contrastare il fenomeno delle nuove povertà e i rischi dell’esclusione sociale.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento