rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Green Montebelluna

A Montebelluna 70 nuovi alberi in città: sostituiranno quelli abbattuti perché malati

Per l’operazione il Comune spenderà 50mila euro comprensivo dei costi delle piante, la piantumazione ed il mantenimento per i primi due anni

E’ iniziata martedì l’operazione di ripiantumazione degli alberi in città. Un’operazione – già annunciata dalla precedente amministrazione – che segue l’abbattimento di una 50na di alberi avvenuta all’inizio del 2020 secondo la pianificazione ed i suggerimenti dell’agronomo Corrazzin cui era stato affidato il censimento sullo stato di salute del patrimonio arboreo ed in particolare su 920 piante disposte lungo le strade comunali. Analisi con il quale era stata messa in evidenza la necessità di abbattere una serie di alberi perché in compromesse condizioni di salute e, dunque, pericolose per l’incolumità di persone e cose. Si ricorda che per la valutazione dello stato fitosanitario degli esemplari e della loro stabilità, erano state eseguite le prassi previste dalla metodologia V.T.A. (Visual Tree Assesment) integrate con le analisi strumentali laddove necessario. Al termine delle rilevazioni, è stato elaborato un censimento in base a cinque classi di propensione al cedimento, da trascurabile ad estrema, passando per bassa, moderata, elevata: per circa 50 esemplari dei 920 censiti, lo studio ha prescritto o fortemente consigliato l’abbattimento.

A partire da martedì la ditta Cav. Emilio Giovetti srl di Modena - ha iniziato i lavori per il ripristino degli alberi abbattuti che - tempo permettendo - dovrebbero terminare entro Natale o comunque entro i primi giorni del 2022. I lavori interesseranno per lo più i viali (3 in via Serena, 2 in via Matteotti, 8 in via Mazzini, 2 in via Piave, 3 in via Monte Grappa, 23 in Corso XXX Aprile, 1 in via Pellico, 1 in via Zuccareda ed 1 in viale Della Vittoria) dove verranno reimpiantati i 44 tigli abbattuti nel 2020. Saranno coinvolte anche alcune scuole – in particolare, la scuola secondaria di primo grado di Biadene e la primaria Marconi – dove saranno piantumati 26 piante (esemplari di farnia, frassino meridionale, acero campestre, carpino bianco e gelso bianco).

Commenta il sindaco, Adalberto Bordin: “Il censimento eseguito nel 2019 aveva costretto l’amministrazione comunale a compiere una scelta dolorosa ma necessaria, ovvero quella di eliminare una cinquantina di alberi in città. L’intenzione dell’amministrazione però era chiara: al posto di questi alberi abbattuti ne sarebbe stati quanto prima piantati degli altri e con oggi quella promessa diventa realtà. Nelle prossime settimane 70 nuovi alberi troveranno posto a Montebelluna, sia lungo le strade comunali sia nelle scuole, in particolare nelle due, la scuola secondaria di primo grado di Biadene e la primaria Marconi, maggiormente interessate dagli abbattimenti”. Per l’operazione il Comune spenderà 50mila euro comprensivo dei costi delle piante, la piantumazione ed il mantenimento per i primi due anni.

Spiega il vicesindaco e assessore all’ambiente, Claudio Borgia: “Si tratta di un investimento per tutta la comunità ed è questa la strada che intendiamo percorrere per tutta la durata del mandato, più alberi, più attenzione al verde. Per i viali che costeggiano le strade comunali si è optato per i tigli che, notoriamente, hanno la capacità di contrastare lo smog, ripulendo l’aria e riducendo le emissioni inquinanti in atmosfera. Ricordo che negli ultimi anni sono oltre 700 gli alberi piantumati grazie all’iniziativa “un albero per ogni nato” per cui, a ogni nascita, viene consegnato un albero alla famiglia che può scegliere di piantarlo nel proprio giardino o in un’area pubblica. Iniziativa che sarà svolta anche quest’anno, infatti incontreremo le famiglie il 12 dicembre a Villa Pisani per consegnare loro gli alberi scelti. A questi si aggiungono gli oltre 500 alberi donati al Comune e piantumati dai volontari, che ringraziamo di cuore, dell’associazione Onlus Fare Natura che, in questi mesi, si sono anche impegnati nella pulizia e riordino della pista ciclopedonale La Tradotta: oltre un migliaio di piante che integrano il polmone verde della nostra città!".

20211130_094853-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Montebelluna 70 nuovi alberi in città: sostituiranno quelli abbattuti perché malati

TrevisoToday è in caricamento