menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine esemplificativa

Immagine esemplificativa

Attiva la nuova casetta dell’acqua a Roncade: fino a lunedì l’erogazione sarà gratuita

Dopo il periodo di lancio per pagare la "Acqua del sindaco" si useranno tessere o contanti. L’erogatore fornisce acqua naturale o gassata, riempiendo bottiglie da 0,50 che da 1 litro

RONCADE Smantellata la vecchia casetta in legno che ha registrato lunghi periodi di disservizio, a Roncade è ora attivo il nuovo impianto erogatore di acqua filtrata. Compatto, con promesse di altissime prestazioni e design rigorosamente italiano, l’impianto è stato installato nello stesso sito del precedente, nei pressi della caserma dei Carabinieri, in via Vivaldi, a cura della Vivatek snc, azienda con all’attivo molte altre fontane simili in provincia. Fino a lunedì 1 ottobre il servizio sarà gratuito.

Fornita di tettoia di protezione, la struttura in acciaio inox é larga un metro e mezzo, alta e profonda poco più di due metri e dotata di impianto di coibentazione interna. L’interfaccia per gli utenti é semplice, chiaro e funzionale. L’erogatore fornisce acqua naturale o gassata, riempiendo bottiglie da un litro ma pure da mezzo, per chi, passando, avesse anche solo la necessità di riempire la borraccia e dissetarsi al momento. Il servizio, da martedì prossimo, sarà fornito tramite pagamento in moneta, tessere o chiavette (che si potranno acquistare presso il negozio Segato Ferramenta in largo Giustiniani) e si potranno ricaricare direttamente dalla gettoniera dell’erogatore, così da rendere l’acqua fruibile 365 giorni all’anno. Controllo, pulizia e manutenzione dell’impianto saranno quotidiani e una volta alla settimana verrà attuata la sanificazione completa. Inoltre, ogni emergenza farà accorrere un tecnico entro due ore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento