menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'olio extravergine veneto è protagonista al concorso “Ramoscello d’Oro 2021”

Il sindaco di Maser: «Un’iniziativa che dimostra la capacità di fare rete e ripartire con nuovo slancio valorizzando le produzioni di qualità»

Via al Concorso Nazionale Oleario “Ramoscello d’Oro 2021” per eleggere il miglior risultato oleario del Paese per l’annata 2020-2021, patrocinato dal Comune di Maser insieme alle amministrazioni di Celleno (VT), Chiusa Sclafani (PA); di Palombara Sabina (RM); di Bagnaria (PV), di Raiano (AQ) e all’Associazione Nazionale dei Direttori di Mercati all’Ingrosso. «Un’iniziativa che dimostra la capacità di fare rete e ripartire con nuovo slancio valorizzando le produzioni di qualità che il nostro territorio esprime anche in questa complicato periodo», sottolinea il sindaco Claudia Benedos. Dal territorio di Maser sono già stati inviati i campioni di olio extravergine d’oliva del territorio asolano, che si trova alla massima latitudine in Europa per la coltivazione dell’Olivo.

L’augurio di “in bocca al lupo” va in particolare alle realtà del territorio in lizza per il concorso nazionale: Bresolin Enrico meglio conosciuto come Bresolin-Bio per l’importante impegno nella coltivazione biologica di Vini Prosecco, Merlot e Cabernet oltre all’olio extravergine dei Colli Asolani; Azienda Agricola Zigolo di Costa Anna che ha aderito al progetto della Regione Veneto “Piccole Produzioni Locali” con un paniere di prodotti tipici di assoluto prestigio; l’Azienda Agricola Michele Callegari che può vantare un proprio frantoio oleario che garantisce di per sé l’elevata qualità del prodotto. Sono arrivati numerosi campioni di Olio Extravergine d’Oliva “da produttori, agriturismi, frantoiani ben distribuiti sul territorio nazionale”, come evidenziato dalla panel leader del Concorso Nazionale Oleario ”Ramoscello d’Oro 2021” Barbara Bartolacci.

Una partecipazione convinta che dimostra la volontà di non perdersi nello sconforto sanitario ed economico con l’impegno, la speranza e l’orgoglio di ripartire facendo leva sulla capacità imprenditoriale che ci contraddistingue il bel paese nel mondo. «Un ringraziamento particolare al direttore dell’Associazione Nazionale “Città delle Ciliegie” Carlo Conticchio organizzatore del Concorso Nazionale e a tutti i partecipanti», chiude il sindaco Benedos.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Con un "gratta e vinci" da 5 euro ne vince 500mila

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Covid, stroncato storico collaboratore del volley Codognè

  • Attualità

    Conegliano, l'ospedale di comunità torna Covid free

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento