L'orto bio ai tempi del Coronavirus: il corso si fa da casa grazie a Skype

Le lezioni del corso "Orto Biologico - Tecniche di coltivazione" saranno in videoconferenza dalla prossima settimana e quindi si potranno seguire da casa tramite pc o smartphone

Corinna Raganato

L’emergenza Coronavirus non ferma il corso “Orto Biologico - Tecniche di Coltivazione” che da aula fisica si sposta ora su di un'aula virtuale e sarà tenuto su Skype. L’iniziativa promossa dalla Scuola Esperienziale Itinerante di Agricoltura Biologica (SEIAB) era partita a fine febbraio con 3 corsi su 3 diverse sedi. A Salvarosa di Castelfranco Veneto promossa dall’Associazione Frazionale Salvarosa, a Camposampiero con il patrocinio del Comune e il supporto del Cai e a Padova organizzato dall’APS Gea Onlus presso il Piccolo Casone all’isola di Terranegra. In tutto una settantina di partecipanti divisi nelle 3 sedi. L’emergenza Coronavirus purtroppo ha bloccato sul nascere lo svolgimento dei 3 corsi. Troppo rischioso ospitare tante persone assieme in una sola aula.

Dopo lo stop di 3 settimane ora i 3 corsi ripartono in modalità “on line”. Le lezioni si svolgeranno a partire dalla prossima settimana in diretta su Skype in orario serale e i partecipanti le potranno seguire direttamente sul proprio PC, tablet o smartphone in diretta. L’idea di fare i corsi in videoconferenza è della docente Corinna Raganato, agroecologa e tecnico controllore di agricoltura biologica, residente a Castelfranco Veneto. Condurrà le lezioni direttamente dalla propria abitazione utilizzando la webcam del pc e proiettando le slide del corso, il tutto con Skype. La notizia è stata accolta con entusiasmo dagli iscritti.

“In questi giorni di costrizione, ho molto riflettuto su cosa fare con i corsi ‘Orto biologico Tecniche di Coltivazione’ che ho già avviato a fine febbraio, riuscendo a svolgere solo la primissima lezione delle 6 previste – spiega Raganato - non sapendo quando finirà l'emergenza, su suggerimento dei miei allievi, ho deciso di ripartire on line. Continuerò le mie lezioni in videoconferenza. Chi ha un proprio giardino e vuole realizzarci un orto per autoprodursi il cibo (che di questi tempi non è affatto un'idea balzana!) oppure ha già l'orto domestico e vuole mettere in pratica da subito i concetti che insegnerò, potrà dunque iscriversi e seguire le lezioni on line. Quando sarà terminata l’emergenza – conclude Raganato – faremo una lezione extra in campo, per vedere le applicazioni pratiche di quanto imparato e per conoscerci meglio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il corso “on line” inoltre consente la partecipazione di nuovi iscritti da qualsiasi parte d’Italia che lo potranno seguire su Skype da casa con il proprio smartphone o pc. Le iscrizioni sono dunque ancora aperte. Per informazioni ed iscrizioni: Corinna Raganato, cell. 329.2141310, mail: corinnaraganato@agroecologa.com.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vento, grandine e alberi caduti: il maltempo flagella la Marca

  • Covid, dodici lavoratori positivi in una ditta dell'hinterland trevigiano

  • Malore al risveglio, il sorriso di Alessandra si spegne a 44 anni

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Covid in azienda, 24 positivi: «Ci lavoravano dieci migranti della Serena»

  • Geox, cooperativa Venere in liquidazione: «Tutelare contratti e posti di lavoro»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento