Green Farra di Soligo / Via Castelletto

Passerella ciclabile sul torrente Campea: via libera dalla Regione

L'opera si colloca all’interno del percorso storico-naturalistico del collegamento tra Vidor e Vittorio Veneto, lungo 52 chilometri, tra le colline del Prosecco Patrimonio Unesco

La Giunta del Veneto ha approvato una delibera con la quale ha dato il via libera alla realizzazione della passerella ciclopedonale sopra il torrente Campea tra i Comuni di Farra di Soligo e Follina. L'accordo prevede di incaricare Veneto Strade in qualità di stazione appaltante dell’opera, per la quale sono state destinate risorse regionali pari a 200mila euro.

«Le Colline del Prosecco rappresentano un unicum nel panorama dei siti patrimonio Unesco - sottolinea il presidente Zaia - Il loro paesaggio è il risultato di pratiche rispettose dell’ambiente e che fanno un uso virtuoso del territorio, segno di interazione positiva tra uomo e ambiente. L’opera che viene avviata, quindi, si rivolge in particolar modo al turismo slow e all’escursionismo ciclopedonale. Un importante tassello nell’ottica di modo differente di approcciarsi ad una realtà unica, consapevole e rispettoso. Rappresenta il modello per i prossimi anni».

«Si tratta di un provvedimento dal significativo valore storico-culturale, ambientale e paesaggistico - afferma la vicepresidente della Regione, Elisa De Berti - L'opera infatti si colloca all’interno del percorso storico-naturalistico del collegamento tra Vidor e Vittorio Veneto, lungo 52 chilometri, che si sviluppa sulle Colline del Prosecco, sito che l’Unesco ha riconosciuto come Patrimonio dell’Umanità nel 2019. In questo contesto unico - prosegue la vicepresidente - emerge l’interazione positiva tra uomo e territorio con l’utilizzo di pratiche rispettose dell’ambiente. Non meno rilevante è inoltre il legame con la storia, vista la presenza di trincee, gallerie e postazioni militari, che riportano alla memoria gli eventi della Grande Guerra. La realizzazione della passerella - conclude De Berti - si collocherà di fatto in un punto fondamentale per dare continuità all’intero percorso».

«Siamo davvero orgogliosi di essere riusciti ad ottenere il finanziamento della Regione Veneto per la realizzazione di questo tratto di percorso pedonale in via Castelletto, che collegherà Farra alla frazione di Col San Martino e che da anni i cittadini richiedono per potersi muovere in sicurezza lungo la provinciale - commenta il Sindaco Mattia Perencin - Il percorso, che sarà completato anche con l’illuminazione pubblica a led, rientra nel più ampio progetto di valorizzazione del nostro territorio diventato patrimonio Unesco e nella filosofia della rete di Cittaslow, che ha come obiettivo il miglioramento della qualità della vita e della sicurezza degli abitanti e di coloro che desiderano godere degli splendidi paesaggi e del buon cibo del nostro territorio». L’opera sarà realizzata con un cofinanziamento regionale di € 237.500,00 a fronte di una spesa complessiva di € 475.000,00 e il lavori saranno avviati entro la metà del 2022.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passerella ciclabile sul torrente Campea: via libera dalla Regione

TrevisoToday è in caricamento