menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La manutenzione di una caldaia

La manutenzione di una caldaia

Resana vara il bonus caldaie: un aiuto alle famiglie e punta a ridurre l’inquinamento

Nei prossimi giorni l'amministrazione comunale pubblicherà infatti un bando per l'erogazione di contributi a fondo perduto per la sostituzione delle caldaie installate da almeno 10 anni con caldaie di nuova generazione

Arriva il “bonus caldaie” a Resana. E’ stato dato il via dall’Amministrazione Comunale di Resana ad un nuovo bando per tutelare e migliorare la qualità dell’aria e ridurre le emissioni di materiale particolato in atmosfera attraverso dei contributi che andranno ad agevolare chi intenderà nei prossimi mesi sostituire la vecchia caldaia con una nuova caldaia a condensazione e a basso impatto ambientale. Nei prossimi giorni l'Amministrazione comunale pubblicherà infatti un bando per l'erogazione di contributi a fondo perduto per la sostituzione delle caldaie installate da almeno 10 anni con caldaie di nuova generazione. Con questa iniziativa l'Amministrazione intende tutelare la qualità dell’aria e ridurre le emissioni di gas inquinanti, attraverso la riqualificazione del parco degli impianti termici civili.

Un intervento rivolto ai nuclei familiari che consiste in un contributo di 500 euro per ogni caldaia sostituita. «Con questo contributo entra nel vivo la campagna del nostro comune per ridurre l’inquinamento dell’aria – ha commentato il sindaco Stefano Bosa nel presentare l’iniziativa – l’utilizzo di vecchie caldaie è uno dei fattori più importanti per quanto riguarda l’inquinamento dell’aria. E’ la prima delle misure che mettiamo in pista, poi si potrà continuare con l’installazione degli elettrofiltri. Vogliamo agire e far si che le famiglie possano dotarsi di sistemi di riscaldamento più efficienti e meno inquinanti»

Ventimila euro la cifra complessiva messa a disposizione per l’anno 2019 per un totale di 40 contributi che potranno essere assegnati in base all’ordine di presentazione della domanda. Altri contributi potranno essere destinati successivamente. “Un contributo in conto capitale che si va ad aggiungere ad altri eventuali contributi e al bonus ristrutturazione – ha aggiunto il sindaco – le possibilità per cambiare la caldaia in questo anno sono tante e vale la pena cogliere l’occasione anche per dare un grosso aiuto al miglioramento della qualità dell’aria”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento