Green

Savno, al via l'ecoconcorso di Natale per le scuole della Sinistra Piave

La volontà è quella di preservare, nonostante il virus, lo storico concorso sul riciclo creativo “Decora il Natale” promosso dalla società insieme al Consiglio di Bacino Sinistra Piave

L’Albero di Natale, si sa, suscita emozioni in ogni persona, bambino o adulto che sia. Attorno vi si riunisce la comunità ed esso diviene oggetto di pensieri positivi e buoni. Ma chi l’avrebbe detto che un albero di Natale può essere arricchito anche di qualche sfumatura in più diventando, per esempio, spunto di riflessione sul pianeta, il riciclo e la tutela del territorio? In questo particolare intento è riuscita Savno, che, nelle scorse settimane, ha consegnato alle scuole del proprio Bacino dei lecci, alberi autoctoni sempreverdi, da piantare in giardino e decorare in occasione delle festività natalizie. L’idea scaturisce dalla volontà di preservare, nonostante il virus, lo storico concorso sul riciclo creativo “Decora il Natale” promosso dalla società insieme al Consiglio di Bacino Sinistra Piave, ma anche di inaugurare, in modo originale, il nuovo ciclo di lezioni di educazione ambientale dal titolo “Alberi, esseri viventi, amici e alleati”.

“In quest’anno così diverso che ci vede distanti gli uni dagli altri - ha spiegato il presidente del Consiglio di Bacino Sinistra Piave Roberto Campagna - attraverso questa singolare iniziativa di Natale i ragazzi hanno avuto l’occasione di vivere all’aperto sicuri momenti di condivisione e scambio approfondendo al contempo importanti temi ambientali. Grazie al contributo degli insegnanti che hanno colto i nostri input, 4.000 studenti dai 3 ai 13 anni hanno intrapreso infatti un percorso didattico sull’importanza degli alberi per il Pianeta sia in termini di abbattimento della CO2 sia attraverso la riflessione su temi come la deforestazione e il degrado del territorio. L’iniziativa si è inaspettatamente rivelata anche un’occasione speciale per riscoprire una tradizione fatta di cose semplici ma meravigliose” ha concluso Campagna.

Molti bambini hanno infatti trovato proprio nei giardini della scuola gli elementi decorativi che hanno trasformato i loro lecci in bellissimi alberi di Natale, altri invece, con grande fantasia e abilità, hanno ricavato originali addobbi da cartoni delle uova, bastoncini del gelato, ritagli di carta e…persino dal bidoncino dell’umido! Gli alberi delle scuole saranno esposti fino al 9 gennaio 2021 in una mostra virtuale sul sito di Savno www.savnoservizi.it. I visitatori avranno la possibilità di votare i lavori più belli e aiutare le scuole, in questo modo, a vincere buoni per l’acquisto di materiale didattico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Savno, al via l'ecoconcorso di Natale per le scuole della Sinistra Piave

TrevisoToday è in caricamento