Green

Ponte di Piave, al via la pulizia di tremila caditoie stradali

La pulizia delle strade è iniziata il 2 aprile. Gli interventi richiederanno dalle sei alle otto settimane e verranno effettuati da Savno con mezzi autospurgo dotati di due serbatoi

Personale Savno al lavoro a Ponte di Piave

Per dare una risposta concreta e tangibile in termini di manutenzioni e sicurezza idraulica delle strade, l’amministrazione di Ponte di Piave, in collaborazione con Savno, ha dato il via alla pulizia di caditoie, griglie e bocche di lupo lungo la strade comunali.

L’attività di pulizia riguarderà tutte le 3mila caditoie presenti sul territorio, alle quali è stata data una priorità di intervento anche sulla base delle segnalazioni arrivate dai cittadini. Il lavaggio delle aree verrà garantito tramite l’utilizzo di mezzi diversificati in base alla zona di intervento al fine di poter assicurare il servizio anche in vie di difficile passaggio. Gli interventi, che richiederanno dalle 6 alle 8 settimane, verranno effettuati con mezzi autospurgo dotati di due serbatoi: uno per effettuare il lavaggio delle aree, l’altro per aspirare melme, fanghi e rifiuti. I tecnici di Savno prevedono di trattare circa 90 caditoie ad intervento, per un totale stimato di circa 8 tonnellate di refluo raccolto che verrà successivamente conferito presso gli impianti di smaltimento autorizzati.

caditoie_ponte1-2

I commenti

«Era da tempo che, tra le priorità di Savno e del Consiglio di Bacino, vi era quella di potenziare i servizi di manutenzione del territorio della Sinistra Piave. Molti sindaci ci avevano chiesto di studiare soluzioni in questa direzione, anche perché questa attività, considerato la violenza e la copiosità delle precipitazioni degli ultimi anni, è divenuta più che mai urgente. Solo attraverso una pulizia sistematica, si potrà mantenere l'efficienza delle caditoie e il regolare deflusso delle acque meteoriche» le parole presidente Savno, Giacomo De Luca.

«Ringrazio il presidente De Luca, ed il presidente del Consiglio di Bacino TV1, Roberto Campagna - prosegue il sindaco Paola Roma - per aver accolto la richiesta dell’Amministrazione comunale. La sicurezza idraulica del territorio è da sempre una delle nostre priorità; gli intensi eventi meteorologici che purtroppo troppo spesso siamo costretti ad assistere ci impongono soluzioni strategiche che limitino i rischi ed i danni che le alluvioni, in un territorio come il nostro, possono provocare. Ed è proprio in quest’ottica che si inserisce l’intervento di pulizia delle caditoie presenti nel capoluogo e nelle frazioni».

«Gli interventi nel territorio comunale - conclude l'assessore all’Ambiente, Matteo Buso - sono iniziati venerdì 2 aprile. La pulizia delle caditoie permetterà di far defluire  l’acqua in modo agevole, così da garantire la tenuta del sistema di smaltimento delle acque meteoriche. Ci scusiamo fin d'ora per gli eventuali disagi che potrebbero essere arrecati durante l'esecuzione dei lavori».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte di Piave, al via la pulizia di tremila caditoie stradali

TrevisoToday è in caricamento