rotate-mobile
Green Codognè

“Staffetta dell’Acqua” da record: trecento chilometri percorsi in sei giorni

Grande successo per l'iniziativa di Piave Servizi arrivata a Marcon il 5 gennaio dopo aver attraversato tutti i trentanove comuni soci della società. Un'iniziativa da ripetere in futuro

CODOGNE' Si è conclusa venerdì 5 gennaio a Marcon la “Staffetta dell’Acqua”, progetto di Piave Servizi che ha coinvolto tutti i 39 Comuni soci nel passaggio, dalle colline di Vittorio Veneto al cuore della pianura veneziana, di una bottiglia d’acqua raccolta direttamente dalla Sorgente Belvedere.

Il motto dell’iniziativa, “L’unione fa la forza”, si è concretizzato in un vero e proprio lavoro di squadra. Le Amministrazioni comunali hanno reclutato società sportive, gruppi e associazioni; i volontari ingaggiati da ciascun Comune, insieme a Sindaci ed Assessori, hanno trasportato tappa dopo tappa la bottiglia-testimone per 300 km, percorsi in poco più di 30 ore complessive. Per rafforzare il messaggio di Piave Servizi relativo all’importanza di condurre uno stile di vita sano e ispirato allo sport, i volontari si sono davvero ingegnati; alcuni hanno scelto di percorrere l’itinerario prefissato a piedi, altri di corsa, in bici, chi addirittura in barca, lungo il fiume Sile. La forza di tale sinergia si è concretizzata anche per quanto concerne l’attività social: sono stati proprio gli incaricati dei vari Comuni a fornire a Piave Servizi gli oltre 400 scatti grazie ai quali la società ha documentato la staffetta sulla propria pagina Facebook tappa dopo tappa, generando nel periodo di interesse un coinvolgimento complessivo di più di 10mila utenti e centinaia tra interazioni, commenti e condivisioni.

“Innanzitutto ringrazio le Amministrazioni comunali e tutti i volontari che si sono prodigati per la buona riuscita della staffetta. – afferma il Presidente di Piave Servizi, Alessandro Bonet – Si è trattato di un progetto fondamentale per Piave Servizi, una società che ama essere “trasparente come l’acqua”, in quanto ha consentito di mettere in luce alcuni aspetti per noi fondamentali. Primo, la coesione tra i 39 enti proprietari della società, grazie alla quale possiamo effettuare sul territorio investimenti per una media di 12 milioni l’anno. In secondo luogo, la promozione della bontà dell’acqua di Piave Servizi: sana e sicura, perchè viene controllata 1500 volte l’anno, ed economica, in quanto il costo di un metro cubo d’acqua (1000 litri) è di 82 centesimi”. La bottiglia utilizzata come testimone, firmata da tutti i rappresentanti dei 39 Comuni, è stata ricollocata presso la sede della società, dove verrà conservata a titolo simbolico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Staffetta dell’Acqua” da record: trecento chilometri percorsi in sei giorni

TrevisoToday è in caricamento