Green Centro

Treviso diventa Comune amico delle api

Mercoledì 7 ottobre è stata approvata dalla Giunta comunale l’adesione alla campagna "CooBEEration – Apicoltura Bene Comune". Il commento dell'assessore Alessandro Manera

Ape e fiori

Il Comune di Treviso è amico delle Api. Mercoledì 7 ottobre l'amministrazione comunale ha aderito alla campagna "CooBEEration-Apicoltura Bene Comune" per sostenere lo sviluppo delle attività apistiche, includendo nella pianificazione del verde pubblico specie vegetali mellifere, ridurre l’uso di erbicidi e porre attenzione ai trattamenti, evitandoli nei periodi di fioritura o in presenza di melata.

È questo l’impegno preso da Ca’ Sugana, sulla scorta della legge regionale del 2017 che ha fornito un impulso all’incremento qualitativo e quantitativo dell’apicoltura veneta, introducendo la semplificazione per la transumanza degli alveari e il divieto di trattamento delle colture con prodotti fitosanitari tossici. Anche Anci Veneto ha promosso l’adesione alla campagna "CooBEEration-Apicoltura bene comune", invitando i Comuni ad adottare buone pratiche per la protezione delle api, importantissime per il settore agricolo e per l’ambiente. «Le api rappresentano l’indicatore principale della salute di un ecosistema - afferma l’assessore alle Politiche ambientali del Comune di Treviso, Alessandro Manera - Tutelare le api non solo è importante per dare respiro all’intero settore apistico ma anche per l’ambiente e la biodiversità. Il Comune di Treviso si sta già impegnando nella messa a dimora di essenze mellifere attraverso il piano di riforestazione urbana. Con la campagna "CooBEEration – Apicoltura Bene Comune" si intende anche sensibilizzare al rispetto di questi insetti che, insieme, contribuiscono a salvare il pianeta e, nello stesso tempo, ci donano un alimento completo e prezioso»

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treviso diventa Comune amico delle api

TrevisoToday è in caricamento