Giovedì, 13 Maggio 2021
Green

Raccolta rifiuti al top: Treviso è il comune capoluogo più "riciclone" d'Italia

Premiati a Roma anche Castelcucco e Trevignano, i migliori nella classifica tra i comuni sotto e sopra i 10 mila abitanti: in Veneto Contarina vanta 13 comuni tra i primi 20

TREVISO Si sono svolte oggi a Roma le premiazioni del concorso nazionale “Comuni Ricicloni 2016”, la consueta iniziativa di Legambiente che ogni anno premia amministrazioni e comunità locali che hanno ottenuto i migliori risultati nella gestione dei rifiuti.

Oltre ad essere dichiarato “Riciclone”, Treviso è al primo posto tra tutti i capoluoghi d’Italia per la buona gestione dei rifiuti urbani, un’ulteriore testimonianza che la raccolta porta a porta, avviata in tutta la città due anni fa, funziona e porta ottimi risultati.

“Questo è un riconoscimento prestigioso e importante, un’ulteriore testimonianza del valore e dell’efficacia del lavoro svolto e del costante impegno di cittadini e Amministrazioni nella tutela ambientale – commenta soddisfatto il Presidente del Consiglio di Bacino Priula Giuliano Pavanetto.”

Anche Franco Zanata, Presidente di Contarina, esprime la propria soddisfazione: “I risultati che emergono da questa 24esima edizione di Comuni Ricicloni sono innegabili e dimostrano come il sistema di gestione dei rifiuti applicato da Contarina sia valido ed efficiente.”

Nelle altre categorie del Veneto, vincono sempre i Comuni del nostro territorio: Castelcucco è primo tra i Comuni sotto i 10.000 abitanti – primo Comune a superare il 90% di raccolta differenziata, mentre Trevignano è il migliore nella sezione sopra i 10.000 abitanti. Nella classifica generale del Veneto, fra i primi 20 Comuni 13 sono serviti da Contarina.

Un vero e proprio successo, nonostante i criteri di valutazione siano stati più stringenti rispetto alle edizioni passate. Per essere certificati come “ricicloni”, da quest’anno i Comuni - oltre a dover superare la soglia del 65% di raccolta differenziata, dato che nel nostro territorio è ampiamente superato da tempo – devono anche ridurre la produzione di secco non riciclabile, mantenendola sotto i 75 kg/ab all’anno.

Con questi nuovi parametri i Comuni certificati come Ricicloni sono solo 500 su 8mila Comuni presenti in tutta Italia, solo il 6,3%. In Veneto, invece, il dato è completamente ribaltato e la percentuale sale al 35%; i Comuni Ricicloni e rifiuti free sono 204 su 579, a testimonianza che il nostro territorio – e in particolare la Marca trevigiana – rappresenta un vero distretto green, capace di investire e innovare nel settore della sostenibilità ambientale.

Ottimi risultati confermati anche dalla speciale classifica riservata ai consorzi, guidata dal Consiglio di bacino Priula che sale sul gradino più alto del podio nella categoria sopra i 100mila abitanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta rifiuti al top: Treviso è il comune capoluogo più "riciclone" d'Italia

TrevisoToday è in caricamento