Giovedì, 21 Ottobre 2021
Green Centro

Treviso comune ciclabile: bandiera gialla e tre "bike smile" per la città

Venerdì 17 settembre il vicesindaco De Checchi ha ricevuto a Ca' Sugana l’attestato che valuta il grado di ciclabilità dei comuni italiani. Per il capoluogo di Marca confermata la valutazione del 2020

Venerdì mattina, 17 settembre,  a Cà Sugana i rappresentanti di Fiab hanno consegnato la “bandiera gialla della ciclabilità” al vicesindaco di Treviso Andrea De Checchi.

Treviso ha ottenuto infatti 3 bike smile per le politiche di sostegno all’utilizzo della bici e il cicloturismo nell’ambito di FIAB- Comuni Ciclabili, riconoscimento della Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta che valuta e attesta il grado di ciclabilità dei comuni italiani, accompagnandoli in un percorso virtuoso verso politiche bike friendly. Il circuito FIAB-Comuni Ciclabili raggruppa oggi 151 città in tutta Italia, da piccoli paesi a realtà più grandi fino ai capoluoghi di provincia e di regione che, nel complesso, rappresentano oltre il 18% della popolazione italiana. Si tratta di territori con esigenze diverse fra loro, uniti dalla volontà di perseguire lo sviluppo di una mobilità sempre più sostenibile attraverso servizi e interventi dedicati alla ciclabilità.

Il riconoscimento attribuisce alle località e ai loro territori un punteggio da 1 a 5 assegnato sulla base di diversi parametri e indicato sulla bandiera gialla con il simbolo dei “bike-smile”. Quattro le aree di valutazione: il comune deve possedere almeno un requisito nelle aree mobilità urbana (ciclabili urbane/infrastrutture, moderazione traffico e velocità), cicloturismo, governance (politiche di mobilità urbana e servizi) e comunicazione & promozione. Nel 2019 Treviso è passata da 2 a 3 bike smile, un risultato prestigioso confermato nel 2020 e 2021: «Le tre bike smile Fiab rappresentano un riconoscimento che ci gratifica e ci spinge a continuare ad investire sulla mobilità lenta, anche alla luce dei risultati che ci vedono in costante crescita», le parole del vicesindaco di Treviso Andrea De Checchi. «Per togliere mezzi dalle strade è necessario puntare sulla mobilità alternativa e dare a cittadini e visitatori servizi efficienti. A Treviso si sta facendo tanto e si continuerà a farlo per una città più accessibile e sostenibile». Presenti alla cerimonia di consegna delle bandiere anche l’assessore alle Politiche per la Mobilità del Comune di Mogliano Veneto Giorgio Copparoni e l’assessore alla Viabilità e Trasporti del Comune di Breda di Piave, Zaniol Lucio, che hanno ritirato i riconoscimenti per le rispettive città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treviso comune ciclabile: bandiera gialla e tre "bike smile" per la città

TrevisoToday è in caricamento